TOP & FLOP – Fantasia e pressing, due i top per MondoNapoli

Costruzione, pressing alto, diverse conclusioni ed un palo: questo è stato il Napoli di stasera, senza dubbio la miglior prestazione azzurra della nuova gestione Gattuso. Tuttavia, nonostante la buona prova presentata sul terreno dell’Olimpico, i partenopei non riescono a portare a casa un risultato positivo.

Come anticipato, diverse ottime prestazioni dei singoli hanno contribuito ad elevare la sfida: senza dubbio, la più rilevante è stata quella offerta da Lorenzo Insigne, reduce da una sequela di brutte partite sottolineate dai fischi assordanti del San Paolo, ma sicuramente titolare della palma di migliore in campo.
Suoi gli spunti che hanno originato le migliori occasioni del Napoli, a partire dalla percussione in area di rigore conclusa con un buon destro finito tra i guantoni di Strakosha; suo pure il tiro al volo scaraventato verso la porta laziale nei minuti di recupero, vicinissimo ad insaccarsi alle spalle del portiere albanese che però, prontamente è riuscito a respingere.

Meritevole di menzione anche il brasiliano Allan, autore di due percussioni evidentemente pericolose ma concluse con tiri piuttosto imprecisi. Non solo quantità la partita del numero 5 azzurro, capace di impostare anche per lunghi tratti il gioco dal basse degli azzurri.

Ritorno a buoni livelli anche per Hysaj, schierato quarto di destra, ha interpretato al meglio la sua partita sia sul piano offensivo che su quello difensivo.