Moviola MN – Buona direzione da parte di Pasqua, dubbi sul gol di Lozano

Foto LaPresse/Filippo Rubin 04/04/2019 Reggio Emilia (Italia) Sport Calcio Sassuolo - Chievo Verona - Campionato di calcio Serie A 2018/2019 - Stadio “Mapei Stadium“ Nella foto: ARBITRO LORENZO MAGGIONI AL VAR Photo LaPresse/Filippo Rubin April 04, 2019 Reggio Emilia (Italy) Sport Soccer Sassuolo vs Chievo Verona - Italian Football Championship League A 2018/2019 - “Mapei Stadium” Stadium In the pic: LORENZO MAGGIONI REFEREE VAR

Il Napoli ieri ha battuto in trasferta l’Hellas Verona per 0-2, gara valevole per la 27esima giornata di Serie A. In occasione del ritorno in campo degli azzurri in campionato, la nostra redazione ha voluto lanciare una nuova rubrica. Moviola MN si occuperà di approfondire gli episodi dubbi durante i 90 minuti ed eventuali decisioni del direttore di gara che magari risultano essere poco chiare.

L’arbitro del match in questione era il signor Pasqua, coadiuvato al VAR da Mariani e Paganessi. Analizziamo nel dettaglio alcune situazioni di gioco in Verona-Napoli.

Minuto 33: presunto fallo al limite dell’area su Demme, l’arbitro concede vantaggio

Intorno alla mezz’ora di gioco il Napoli è in attacco alla ricerca di uno spunto vincente. La sfera arriva al limite dell’area sui piedi di Diego Demme che, dopo un contrasto con Verre, cade a terra. Il centrocampista azzurro non si rialza e l’arbitro fa chiaramente il gesto del vantaggio, ma il Napoli decide di mettere il pallone fuori. Dal replay sembra che l’avversario tocchi il pallone, ma se per il direttore si trattava di un fallo, allora questo andava sanzionato, in quanto commesso al limite dell’area di rigore. Difficile infatti che si fosse verificata una situazione più vantaggiosa per gli azzurri.

Minuto 38: Gol di Milik, non c’è fallo su Silvestri 

Al 38’ il Napoli passa in vantaggio. Cross da corner di Politano che trova a centro area la testa di Milik. Il pallone entra in porta dopo essere rimbalzato davanti all’estremo difensore Silvestri. Quest’ultimo rimane a terra infortunato, ma non c’è alcun contatto con Allan che nelle sue vicinanze aveva cercato di intervenire sulla palla.

Minuto 53: giallo per Faraoni

La prima ammonizione del match è per Marco Faraoni. L’esterno gialloblu trattiene Insigne lanciato in profondità. Pasqua fischia ed estrae il cartellino giallo, nonostante il fallo non sia clamoroso.

Minuto 58: giallo per Koulibaly

Al 58’ Valerio Verre effettua un passaggio verticale trovando il tocco di mano di Koulibaly, che viene ammonito. Restano i dubbi in quanto il difensore azzurro non ha il braccio in una posizione innaturale e la distanza dal pallone è piuttosto breve. L’ammonizione si poteva comunque dare? Sì, perché Koulibaly interrompe un’azione che poteva diventare pericolosa e il braccio non è attaccato al corpo.

Minuto 61: gol annullato al Verona, perché questa scelta di Pasqua?

All’ora di gioco l’Hellas riesce a pareggiare. Dopo un’azione insistita sulla sinistra Zaccagni riesce a crossare trovando sul secondo palo Faraoni che insacca. Dopo aver rivisto il tutto al VAR, Pasqua annulla il gol. Il motivo: nel gestire la sfera Zaccagni la tocca con un braccio prima di effettuare il cross; sebbene un fallo di mano non sia punibile se il pallone proviene da una parte del corpo del giocatore che lo commette, secondo le nuove regole qualsiasi gol segnato dopo un tocco di mano va annullato.

Minuto 76: Pazzini reclama per un intervento di gioco pericoloso in area

Al minuto 76 Miguel Veloso effettua un cross dalla sinistra trovando la chiusura di Nikola Maksimovic, che forse interviene con la gamba alta e scatena le proteste di Gianpaolo Pazzini, a cui era indirizzato il traversone. Perché l’arbitro non è intervenuto? Perché il difensore serbo anticipa l’attaccante avversario, che si trova alle sue spalle e prova ad intercettare di testa.

Minuto 88: Fallo di Veloso su Ruiz, l’arbitro non ammonisce

Miguel Veloso commette fallo su Fabian Ruiz, semplice fallo. Poteva starci il giallo, in quanto il portoghese dopo aver subito un tunnel si frappone tra Ruiz e la palla impedendo allo spagnolo di proseguire la corsa.

Minuto 90: gol del Napoli, sospetto fallo di Lozano

Al 90esimo il Napoli chiude la partita. Il raddoppio arriva di nuovo da corner con Ghoulam che pesca sul secondo palo Lozano. Il messicano riesce a spizzare di testa e a siglare il 2-0. Al momento del salto però l’ex PSV si appoggia con le mani sulla schiena di Faraoni, impedendo al difensore avversario di saltare. L’arbitro molto probabilmente e per fortuna del Napoli non se ne accorge. Il VAR neanche lo richiama, giudicando la situazione come un semplice contatto di gioco. La rete in questo caso si poteva annullare.

Minuto 95: Mertens chiede un rigore

Dries Mertens riceve palla al limite dell’area e va giù dopo un contatto con Di Marco. Qualche dubbio sul possibile fallo, perché è vero che Di Marco allarga un po’ il braccio ma Mertens si lascia cadere. Ma nonostante ciò il contatto si verifica fuori area.

ArbitroPasqua 6.5: Buona prestazione nel complesso, sbaglia davvero poco. Sul gol di Lozano probabilmente non si accorge dell’infrazione del messicano.

VARMariani 5.5: Giusto segnalare il fallo di mano di Zaccagni e annullare il gol di Faraoni, ma l’arbitro andava richiamato anche sulla rete di Lozano.