LA CHIAVE TATTICA – Gasperini uomo contro uomo e pressing! Ancelotti mediana senza laterali di ruolo sarà la soluzione giusta?

La redazione di MondoNapoli si occuperà ogni settimana dei punti forti e deboli del Napoli e dei suoi rispettivi avversari cercando di “leggere” in anticipo la partita sotto l’aspetto puramente tattico.

MATCH: ATALANTA-NAPOLI

QUI BERGAMO: Gasperini deve sopperire alla mancanza dello squalificato Ilicic contro il Napoli e per farlo si affiderà a Rigoni in vantaggio su Pasalic. Per il resto tutto confermato dopo la sconfitta di Empoli col solito 3-5-2 con Gomez che appoggerà Zapata in attacco e Hateboer e Gosens sulle corsie laterali.

PUNTO DEBOLE: SOLIDITA’ DIFENSIVA – L’Atalanta sembra essere lontana da quella ammirata l’anno scorso con l’assenza di Caldara la difesa sembra aver perso un perno principale sulla quale si basava l’intera sistema di gioco. I gol presi a questo punto della stagione sono tanti rispetto al recente passato per questo il Napoli proverà ad entrare nel bug del sistema difensivo bergamasco per espugnare un campo da sempre molto ostico agli azzurri.

PUNTO FORTE: RITMO E PRESSING- Da sempre le squadre di Gasperini fanno dell’1vs1 a tutto campo e del pressing asfissiante la loro arma migliore. Sarà così anche col Napoli che dovrà stare molto attento per non ritrovarsi sotto un camion come successo all’Inter di Spalletti. Gli esterni sono veloci e offensivi non tralasciando comunque la fase difensiva e i contropiedi potrebbero essere il light motive del match atalantino.

QUI NAPOLI: Ancelotti cambia ancora e lo farà specie sulle fasce dove sembra che Hysaj debba tornare a Sinistra con Malcuit a sinistra. A centrocampo invece Zielinski e e Ruiz dovrebbero essere gli esterni in mediana con Callejon vicino ad un turno di riposo. In difesa Albiol acciaccato lascia spazio a Maksimovic mentre in attacco Milik sembra in vantaggio su Mertens.

PUNTO DEBOLE: LINEA DIFENSIVA- La difesa è sotto la lente di ingrandimento non perchè stesse giocando male ma si preannunciano due cambi che potrebbero alterare le dinamiche collaudate e ritrovarsi in difficoltà contro la macchina perfetta che da anni segue le istruzioni di Gasperini. Occhi aperti quindi per Malcuit, Hysaj e Maksimovic che dovranno offrire una prestazione singola e collettiva all’altezza della situaizone.

PUNTO FORTE: MEDIANA FOLTA- Qualora giocassero sia Zielinski che Ruiz il Napoli si troverebbe con 4 centrali pieni di tecnica e tatticamente ordinati che potrebbero sfondare per vie centrale dove la Dea soffre maggiormente inserendo sempre più uomini nel castello difensivo eretto da Gasperini.