FIORI DI PRIMAVERA – Georgios Varkas, l’esordiente greco che ha stregato Giuntoli

406

Azzurrini che vanno, azzurrini che vengono: gli impegni di Cristiano Giuntoli non finiscono mai, così dopo un’estate a riformare parte della prima squadra, è toccato anche alla Primavera cambiare parzialmente volto.

Innanzitutto dall’allenatore che ha preso il posto di Beoni, cioè il giovane Roberto Baronio, ma è una squadra che ha attinto molto anche dall’estero ed oggi parlerà greco.
Ci riferiamo infatti a Georgios Vrakas, proveniente dal PAOK Salonicco, nato a Giannina. città ellenica, il 28 aprile 2001.

Il ds azzurro è rimasto stregato dalla precoce maturità e dal talento cristallino del trequartista che ha avuto la bravura lo scorso novembre di giocare in prima squadra.
È stato, infatti, il calciatore più giovane esordiente battendo qualsiasi primato della storia del club a soli sedici anni, sette mesi e nove giorni. La società partenopea è stata brava, soprattutto, a strapparlo a delle concorrenti di tutto rispetto come Bayern Monaco e Atletico Madrid.
Conta anche 10 presenze in Nazionale Under-17, passando quindi ad una categoria superiore alla sua età, in cui ha messo a segno tre reti.

Insomma, un colpo importante in prospettiva che in questi giorni si sta facendo vedere alla corte di Carlo Ancelotti, il quale – chissà – potrebbe ritagliargli in futuro un piccolo posto fra le file dei big.
Per il momento sono i numeri a parlare per lui, presto sicuramente lo farà in campo con un campionato alle porte pronto a mettere in luce i nuovi gioiellini azzurri.