UFFICIALE – Le inglesi sono tutte fuori dalla SuperLega: arrivano le scuse

    superlega

    Dopo l’uscita del Manchester City dalla SuperLega arriva a catena la reazione delle altre inglesi che lasciano la competizione.

    A mezzanotte è arrivata la notizia di tutti i club che si scusano con i propri tifosi. 

    Tottenham, Liverpool, Manchester United, Arsenal e Chelsea si tirano fuori dalla SuperLega. 

    Tottenham: “Possiamo confermare che abbiamo formalmente avviato le procedure per ritirarci dal gruppo sviluppando proposte per una Super League europea (ESL). Il presidente Daniel Levy ha dichiarato: “Ci rammarichiamo per l’ansia e il turbamento causati dalla proposta ESL. Abbiamo ritenuto importante che il nostro club partecipasse allo sviluppo di una possibile nuova struttura che cercasse di garantire meglio il fair play finanziario e la sostenibilità finanziaria, fornendo al contempo un supporto significativamente maggiore per la piramide calcistica più ampia. Crediamo che non dovremmo mai stare fermi e che lo sport dovrebbe rivedere costantemente le competizioni e la governance per garantire che il gioco che tutti amiamo continui ad evolversi ed entusiasmare i fan di tutto il mondo. Vorremmo ringraziare tutti quei sostenitori che hanno presentato le loro opinioni in modo ponderato”.

    Liverpool: “Il Liverpool Football Club può confermare che il nostro coinvolgimento nei piani proposti per formare una Super League europea è stato interrotto”.

    Manchester United: “Il Manchester United non parteciperà alla Super League europea. Abbiamo ascoltato attentamente la reazione dei nostri fan, del governo britannico e di altri stakeholder chiave. Rimaniamo impegnati a lavorare con gli altri della comunità calcistica per trovare soluzioni sostenibili alle sfide a lungo termine che il gioco deve affrontare”.

    Arsenal: “Abbiamo ascoltato la comunità calcistica negli ultimi giorni, ci stiamo ritirando dalla Super League proposta. Abbiamo commesso un errore e ce ne scusiamo”.

    Per il comunicato del Chelsea è questione di minuti. 

    Articolo precedenteUEFA, Ceferin: “Il Man. City ha mostrato intelligenza e ha ascoltato i suoi tifosi”
    Articolo successivoUFFICIALE – SuperLega, progetto sospeso: il comunicato