FIORI DI PRIMAVERA – Ecco Karim Zedadka, il duttile centrocampista franco-algerino

1242

Nella finestra di mercato estiva il Napoli si è mosso bene per quanto riguarda gli acquisti per la cantera o meglio conosciuta come “scugnizzeria”.

Oggi parliamo di Karim Zedadka, di origine algerine ma nato in Francia, a Pertuis, il 9 giugno 2000.
Il duttile centrocampista, schierabile sia come centrale con tendenze difensive che come laterale di destra e di sinistra, ha già disputato sia la prima partita vinta contro il Milan che la sfida di Youth League, accumulando totalmente 76 minuti in questa sua avventura partenopea.

 

Karim è cresciuto calcisticamente nel Nizza, debuttando anche nel campionato semi-professionistico Nationnal 2 prima di essere svincolato definitivamente dal club. È riuscito a conquistare anche la Nazionale francese Under 17 grazie alle buone prestazioni e alla crescita maturata nell’ultimo anno.
Non è stato facile portarlo alla corte di Baronio perché c’erano stati precedentemente forti interessi da parte del Leicester. Grazie, però, al lavoro di Grava, che si occupa a pieno regime del settore giovanile, e quello di Giuntoli sono arrivati i frutti sperati fino a strapparlo alla concorrenza.
Una curiosità: anche il fratello Akim, classe 1993, è un calciatore e milita nel Marignane G. FC.

Karim è alto 1.82, fisico longilineo, ha una buona visione di gioco e un piede destro abbastanza fine che gli permette di battere ottime punizioni. Si muove egregiamente su tutto il fronte mediano, come già detto, e potrebbe dunque essere un jolly di questo Napoli.
Insomma, un giovane promettente scelto oculatamente per il Napoli del 3-4-1-2 di mister Baronio. Qui una delle sue prodezze su punizione contro il Montpellier: