Pagelle MONDONAPOLI: Koulibaly incazzato “nero”, l’indispensabile Callejon e il passaporto di Insigne. Higuain come Zorro…

Il Napoli conquista la 7 vittoria consecutiva battendo per 0-2 la Lazio con i gol di Higuain e Callejon. Primo tempo scoppiettante degli azzurri che poi nella ripresa hanno gestito il risultato portando a casa altri 3 punti fondamentali nella lotta scudetto. Da sottolineare i cori beceri nei confronti di Koulibaly con cori razzisti all’indirizzo del difensore degli azzurri.

Ecco le pagelle di MondoNapoli:

Reina 6: Normale amministrazione per lo spagnolo che non deve compiere interventi particolarmente impegnativi, ma puo’ esultare ad un’altro successo. ULTRA’

Maggio 6,5: Parte in difficoltà poi si riprende e conquista metri importanti offuscando Felipe Anderson. Nella ripresa resta compatto non commettendo nessuna sbavatura. ORDINARY

Koulibaly 7,5: Mezzo voto in più per aver subito senza fare una piega cori razzisti e beceri a cui non vogliamo dare risalto. La sua partita è fatta tutta di potenza e tenacia non permettendo a nessun laziale di essere percioloso. INCAZZATO “NERO”

Albiol 6,5: Riesce insieme ai compagni di reparto a far restare inviolata la porta azzurra dopo un mese dove la difesa ha sbandato un pò. Oggi resta concentrato e non esita a lasciar via l’eleganza per dare spazio alla SOSTANZA

Strinic 5,5: In difficoltà e spesso impreciso, il croato non riesce ad incidere come vorrebbe nonostante il buon passo di cui dispone. IMBRIGLIATO

Jorginho 6,5: Il tiki taka del Napoli è sopratutto merito suo che sa sempre smistare palloni in maniera precisa e in anticipo rispetto agli avversari. L’ammonizione studiata a tavolino è per pulirsi la fedina penale ed essere a disposizione contro la Juventus. FURBO

D.Lopez 6,5: Almeno oggi non fa rimpiangere Allan dando fora e compattezza alla mediana. Oggi resta al centro del gioco non alienandosi e risultando comunque positivo. TENACE

Hamsik 6: QUalche appoggio errato ma fortunatamente non sanguinoso per il Napoli. Soffra un po la stanchezza per gli impegni ravvicinati e alla lunga cala. Ci servirà il suo estro in altre partite forse più decisive.

Insigne 7: Estro e qualità sotto gli occhi di Conte che almeno oggi non può far finta di non aver visto. Partita pimpante dove mette in difficoltà perenne Basta come un bambino dinanzi alla maestra il primo giorno di scuola. Gli Europei sono un suo obiettivo e Conte lo sa bene, non può lasciare a casa un giocatore cosi. PASSAPORTO PRONTO

Mertens 6: Entra a match praticamente chiuso raccimolando le briciole di una partita che il Napoli ha già in tasca. POLLICINO

Callejon 7: Ora che segna con continuità proprio non possiamo rimproverargli nulla. Ha tutto per essere l’ago della bilancia perfetto e se ne accorge Sarri, che dopo un recupero dello spagnolo esclama: “Come faccio a toglierlo dal campo”!?. ESSENZIALE

Higuain 7: Anche oggi al gol, più puntale di uno svizzero a lavoro. Segna in tutti i modi e fa niente se spreca un gol già fatto in avvio, tanto lui lo sa che primo o poi ti punisce mettendo il marchio indelebile nel match. ZORRO

Gabbiadini: s.v.

Sarri 7: Il martello pneumatico che non permette soste ai suoi calciatori. Nulla è lasciato al caso e non lo sono nemmeno le 7 vittorie di fila come nella stagione 89. In panchina è più di un tecnico, lui di calcio vive e noi viviamo e sogniamo ancora grazie a lui. CAPOBRANCO