De Magistris: “Interessi economici sono male del calcio. Osimhen? A Napoli nessuno è straniero”

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha parlato a Radio Punto Nuovo di vari aspetti, dall’acquisto di Osimhen allo Stadio San Paolo.

Nel calcio si è perso di vista che la centralità è la partita, ora tutto l’interesse è sul lato economico che secondo me è ciò che fa male. Inoltre non dimentichiamo della violenza sugli stadi, cosa che va assolutamente eliminata con l’aiuto di tutti. Plusvalenze? Il calcio è profondamente inquinato da questo riciclaggio di soldi“.

San Paolo? Con il distanziamento potrebbero entrare già 25 mila persone. Secondo me le partite senza tifo non valgono nulla, sono prive di buon senso in quanto il calcio è ripartito solo per interesse economico. Ho dato piena disponibilità nell’intervento pubblico, si deve rivedere il regolamento d’uso e tutti le problematiche. Una curva non può costare 70 euro, la partita deve essere accessibile a tutti, la città deve far sentire la sua voce“.

Osimhen? Qua nessuno è straniero, lui è benvenuto come tutti. Siamo una città di gran cuore ed emozioni, ha fatto benissimo a scegliere la nostra città“.