Fedele: “Gattuso è confuso! La gente vuole la Champions non la Coppa Italia”

Il volto noto Enrico Fedele ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” soffermandosi su alcuni aspetti della squadra azzurra: “La Supercoppa non va sottovalutata, è un trofeo e rimane in bacheca. Poi esiste il business che va al di là della passione e del trofeo. La gente se ne strafrega del trofeo, vuole andare in Champions League. Giusto riproporre Rrahmani? Sì, come sarebbe stato giusto non toglierlo come fatto con Maksimovic dopo lo Spezia. Non si può cambiare metro o giudizio a seconda del giocatore. La confusione regna sovrana: Gattuso è un uomo di principio ma io guardo al tecnico. C’è sempre questo dubbio su chi gioca in porta e ci sono tanti piccoli dubbi che generano caos”.

Sul modulo – “Tornare al 4-3-3? Sono d’accordo e non capisco perché si insista, forse è ostinazione. Deve fare una scelta tra Zielinski e Ruiz e far giocare Demme tra i tre a centrocampo. Chi prenderei a gennaio? Un terzino sinistro sicuramente, poi bisogna valutare le situazioni di Osimhen e Mertens. Nel calcio quello che si dice oggi non vale domani. La vittoria della Coppa Italia non può essere il trofeo che salva tutto. Non può essere lo scudo, oggi siamo in una confusione tecnica per colpa dell’ostinazione di Gattuso”.