5 COSE CHE FORSE NON SAI SU… Nicolò Barella

214

Oggetto di desiderio e di mercato, forse l’unico giocatore che ha messo d’accordo sia la società che la famiglia Ancelotti affinché possa vestire la maglia azzurra. Si parla di lui tantissimo sia all’estero che in Italia: Nicolò Barella, classe 1997, e un talento che per i più esperti sarebbe pronto ad esplodere.

Vediamo 5 curiosità sul giovane talento cagliaritano:

– Il 4 maggio 2015, a soli 18 anni, ha esordito in serie A con il Cagliari contro il Parma sul risultato positivo di 4 a 0.

– Non solo tanta fisicità, dinamismo e intelligenza tattica, il centrocampista italiano ha messo a segno già 7 gol in 83 presenze. Una media alta rispetto al suo predecessore, di cui spesso si è fatto il paragone, Radja Nainggolan che 7 gol li ha detto in 130 partite. – Il 17 dicembre 2017 è diventato il più giovane giocatore ad indossare la fascia di capitano della storia del Cagliari, a 20 anni appena. –

Non solo potrebbe vestire un giorno la stessa maglia, ma c’è qualcos’altro che accomuna Barella con Allan: due straordinari recupera palloni, 149 per il primo e 146 per il secondo in questa prima parte di campionato. In linea con le caratteristiche e il valore di mercato che attualmente ricoprono. Per contrasti vinti la media del nazionale italiano è del 73% mentre per passaggi riusciti è dell’82%.

68 chili per 172 centimetri: non proprio un gigante, ma nonostante questo, come un calabrone che ha una struttura alare non propriamente per volare, lui sa di poter battere l’avversario e farsi valere per vincere – con la testa e con il corpo – il duello. Intelligenza, pazienza ed un pizzico di follia.