PAGELLE MN – Kalidou alla riscossa, le licenze poetiche di Fabian ed il mancino di Arek

OSPINA 6 Spettatore non pagante sino al gol subito. Rientro in campo privo di affanni.

HYSAJ 6 Gestione del ruolo agli antipodi rispetto a Londra: praticamente mai pressato con convinzione dagli attaccanti avversari, si limita a smistare palloni con diligenza e stroncare sul nascere pericoli appena accentuati. In terribile difficoltà quando c’è da impostare.

CHIRICHES 6.5 Ordinato e puntuale, è il vero vice di Albiol e lo dimostra.

KOULIBALY 7.5 Lo strapotere fisico non è una novità, tiene a bada agevolmente Stepinski. Ritrova gol (addirittura due) e sorriso: in Europa League può essere lui il trascinatore azzurro.

GHOULAM 6,5 In crescita rispetto alle ultime uscite. Stenta a trovare la migliore condizione dopo i gravi infortuni, partite come questa sono manna dal cielo per riprendere confidenza con la trequarti avversaria.

CALLEJON 6 Tanta corsa e altrettanto sacrificio, manca il killer instinct nell’area avversaria apprezzato nelle annate passate. Negli ottanta minuti giocati il riassunto di un’intera stagione.

ZIELINSKI 6 Un inedito senso della posizione e pochissime sbavature, si risparmia negli strappi per non concedere superiorità numerica al centrocampo clivense.

FABIAN 6 E’ in pieno apprendistato. Da regista basso si concede qualche dribbling nello stretto di troppo. Un’interpretazione alla Jorginho in fase di primo possesso gioverebbe a tutto il Napoli.

INSIGNE 6 Fatica a trovare un’intesa vincente coi due di punta, il più delle volte finisce per pestare i piedi a Mertens. In vista dell’Arsenal andrà fatta più di una riflessione sulla disposizione degli attaccanti.

MILIK 6.5 Non una partita da incorniciare dal punto di vista tecnico. L’eurogol è tutto ciò che serve per sciogliere gli ultimi dubbi di formazione di mister Ancelotti per giovedì. Nei venti metri il suo mancino è una sentenza.

MERTENS 6.5 Per larghi tratti frizzante e propositivo, cerca i compagni con impegno e precisione.

ALLAN s.v. Riprende fiato in vista della gara più importante della stagione.

YOUNES s.v.Vivacità e sfrontatezza al servizio del collettivo. Il ragazzo ha voglia di fare e lo dimostra ad ogni pallone toccato.

VERDI s.v.