ESCLUSIVA MN – Cavani racconta: “Il murales mi ha emozionato. Per il legame con Napoli ho rifiutato Juventus ed Inter”

Edinson Cavani è senza dubbio uno dei giocatori più amati dal popolo azzurro. Un amore profondo, testimoniato anche dal murales a lui dedicato della stazione ferroviaria Cumana Mostra-Stadio Maradona inaugurata in questi giorni.

La nostra redazione è riuscita a mettersi in contatto proprio con Edinson Cavani per un breve commento sul murales:

Edi, Napoli non dimentica il suo re. Sei indelebile nei cuori dei tifosi e ciò è dimostrato dalle continue attestazioni di stima e anche dal murales che giganteggia nella fermata di Mostra Maradona, hai avuto modo di vederlo?
“Si l’ho visto e sono emozionatissimo. È l’ennesima dimostrazione d’affetto da parte di Napoli che non dimenticherò mai”.

Gira sui social una foto con i tuoi “piccoli napoletani”, i tuoi figli, che ammirano il murales. Che hai provato?
“Ho visto quella foto ed è bellissima. L’emozione si è raddoppiata vedendo i miei figli ammirare quel murales. Non si può spiegare”.

Cosa vuoi dire ai tifosi napoletani?
“Solo grazie. Gli sarò sempre riconoscente. È per questo motivo che ho detto di no a tanti club italiani tra cui la Juventus, che mi ha chiamato spesso, ed anche l’Inter. Non potevo fare un gesto del genere ai napoletani. Se penso a Napoli penso alla gioia, perché so che ho fatto tanto per loro e loro mi continuano ad omaggiare con tutto questo”.

Edinson Cavani chiosa così e conferma ancora una volta il suo grande ed eterno amore verso Napoli ed i napoletani.