FOTO – Da Insigne a Milik, passando per Malcuit, Ghoulam e Koulibaly: ecco tutti i bei messaggi per la vittoria

Grandi ragazzi!“. Breve e conciso il commento di Lorenzo Insigne dopo Napoli-Udinese. Il neo capitano è felice per la vittoria della squadra in una partita insidiosa nella quale non ha preso parte, visto l’infortunio che l’ha colpito prima della sfida col Salisburgo di giovedì scorso.

Arriva a quota quindici gol in campionato il bomber polacco Arkadiusz Milik. Il giocatore ha poi esultato pubblicando un post su Instagram: “Abbiamo fatto un buon lavoro. Ora mi concentro sulle qualificazioni Euro 2020″.

Kevin Malcuit ha legato fin da subito con tutta la squadra, ed in particolar modo con Kalidou Koulibaly, ed è felice per il traguardo raggiunto dal compagno. Il terzino ha infatti scritto sui social: “Bella vittoria per celebrare la 200esima partita di mio fratello Kalidou”.

https://www.instagram.com/p/BvH1ueelT1g/?utm_source=ig_share_sheet&igshid=1j9kh673dyi3n

Faouzi Ghoulam prima del fischio d’inizio è stato incaricato dal club per consegnare la maglia a Kalidou Koulibaly per le sue 200 presenze in azzurro. Anche il terzino algerino ha voluto pubblicare uno scatto col compagno di squadra su Instagram per festeggiarlo con la vittoria di questa sera al San Paolo: “Dovevamo assolutamente tornare alla vittoria: missione compiuta e…complimenti Koulibaly per le 200 presenze azzurre, un onore consegnarti la maglia celebrativa”.

E non poteva mancare il messaggio del protagonista della serata. Presenza numero 200 per Kalidou Koulibaly con la maglia del Napoli. Il difensore franco-senegalese ha ricevuto un omaggio speciale nel pre-partita per questo bel traguardo e ha voluto ringraziare il club tramite Instagram: “Contava soltanto la vittoria: orgoglioso della maglia per le mie 200 presenze azzurre. Riceverla è stato emozionante”.

Articolo precedenteFOTO – Dopo il campo Younes esulta così sui social: “Felice ma c’è ancora tanto da fare”
Articolo successivoIl Messaggero – Giuntoli si allontana dai radar giallorossi. La Roma piomba su un altro diesse italiano