Top&Flop – I migliori in campo di Napoli -Udinese i per MondoNapoli sono…

Vittoria al fotofinish per gli uomini di Gattuso che, al 95esimo, sorpassano un’ottima Udinese e si collocano – momentaneamente – ad un solo punto dalla Roma quinta in classifica ma con una gara ancora da giocare.

Il risultato finale, figlio di una gara ordinata e sostanzialmente equilibrata, porta la firma di un Matteo Politano in splendida forma: subentrato a Callejon a venti minuti dalla fine, inizia la sua personale gara fatta di strappi, dribbling secchi e generose coperture in fase difensiva che culminano, a sessanta secondi dallo scadere, con il suo primo goal in maglia azzurra. E che goal!

Esternata a più riprese la sua soddisfazione per la collocazione tattica che mister Gattuso gli ha riservato, alternandogli presenze da titolare ad ingressi a gara in corso, l’esterno ex Inter incastona un gioiello quasi all’incrocio dei pali a cui Musso non riesce ad opporsi come avrebbe voluto, regalando tre punti necessari alla causa partenopea.

Catene laterali come chiave di volta per la gara di stasera. Non solo Politano a destra: anche Mario Rui, ‘terzino‘ titolare della fascia opposta, ha marchiato a fuoco la gara di stasera contro l’Udinese.
Complice una disposizione in campo estremamente compatta, che ha ‘stretto‘ le tre linee del gioco azzurro, il difensore portoghese si è trovato a suo agio tanto in fase difensiva quanto – insolitamente – anche in quella offensiva.

Non solo puntuali raddoppi per aiutare Koulibaly a fronteggiare il rapido Lasagna, ma anche una innumerevole serie di incursioni offensive che solo il caso – unito alla bravura di Musso – hanno negato al terzino partenopeo la gioia della sua prima rete stagionale.
Sua una fulminea conclusione sul primo palo, cui si è opposto con volo plastico i portiere bianconero. Sua anche una pregevole conclusione quasi dalla linea di centrocampo che per poco non termina alle spalle dell’estremo difensore friulano.