Top e Flop – Mese di ottobre: Higuain il dominatore, ma sul podio due novità assolute! Nei Flop non ci sono calciatori ma…

Consueto appuntamento per Mondo Napoli, che alla fine di ogni mese, rivive le emozioni delle gare azzurre stilando la classifica dei top e flop del periodo in questione. Questo mese per il Napoli è stato davvero magico con le vittorie di prestigio contro il Milan (0-4) e Fiorentina (2-1). ma anche la conferma su campi da sempre ostici agli azzurri come quello di Verona espugnato grazie al Pipita Higuain che poi si  confermato immarcabile anche 3 giorni dopo con il Palermo.

Ecco la classifica dei Top e Flop del mese di ottobre:

Flop:
1° Posto: Facciamo davvero fatica trovare chi questo mese non sia stato all’altezza in questo Napoli per questo scegliamo un solo Flop che non riguarda i calciatori bensi l’atteggiamento di alcuni di essi. Quesi musi lunghi, quelle mancate esultanze non fanno bene al Napoli. Insigne e Mertens hanno toppato e di brutto, verso i propri compagni, verso l’allenatore e hanno leso l’immagine di una squadra  ammirata da tutta Italia. Bisogna fare il salto di qualità, raggiungere quella maturità che serve per portare avanti certi sogni, lasciando a casa quei comportamenti da bambini frignoni ed essere uomini in campo e fuori. Insigne e Mertens chiedano scusa anche a chi si siede spesso in panca ad ammirare ed esultare con i propri compagni anche quando non si gioca. EGOCENTRICI

Top:

3°Posto – Koulibaly: Ebbene si, se il Napoli è li dove si trova ora è merito di una difesa perfetta e lui ne è il rappresentante perfetto. Sempre attento, ordinato e applicato e ripercorrere quei movimenti che Sarri vuole alla perfezione. Ha annullato tutti gli attaccanti che ha avuto di fronte facendo arrossire a chi lo aveva etichettato come uno dei più grandi bidoni dell’era De Laurentiis. Kalidou non è ragazzo di tante parole o gesti eclatanti ma ha offerto in questo mese qualcosa mai vista nella difesa del Napoli da 3 anni a questa parte: SICUREZZA

2°posto – Sarri: Bisogna elogiare anche chi questa macchina perfetta (per ora) l’ha costruita, tra scetticismo e gente che lo derideva per la sua poca professionalità, mister Sarri a stupito tutti mettendo in campo tutta la sua genialità e praticità che fa del Napoli ogi una squadra pressochè infallibile. Lui ha zittito tutti una volta per tutte ore resta il problema di riuscire a gestire bene uno spogliatoio dove in tanti vogliono essere protagonisti ma lui ha già dimostrato di essere all’altezza. SERGENTE

1°posto – Higuain: Chi se non lui, il nostro Pipita, la gemma del Napoli, la pietra rara di questo campionato. In questo mese si è preso lo scettro di capocannoniere volando ad 8 reti, dimostrando ancora una volta (qualora ci fosse bisogno) che lui è il numero 9 più forte d’Italia. Giocate sopraffine come quelle che hanno regalato al Napoli i 3 punti di Verona, una girata che ha fulminato il portiere clivense, o ancora il missile terra area che Sorrentino non ha potuto far altro che accompagnare in rete. L’argentino ora vuole qualcosa di importante, i suoi gol, i suoi sorrisi possono portare il Napoli in alto per sognare qualcosa di impensabile fino a poco tempo fa (noi non pronunciamo la parola). PIPITA FACCI SOGNARE!