Pagelle MN: Meret e Maksimovic decisivi. Faticano Callejon e Mertens

Si è conclusa da pochi minuti la finale di Coppa Italia che ha visto il Napoli trionfare per la sesta volta in questa competizione. Gara emozionante fino alla fine. Ecco i voti assegnati ai calciatori dalla redazione di MondoNapoli:

° Meret 7,5 :il portiere azzurro si è dimostrato un top nel suo ruolo ed ha confermato la sua abilità di neutralizzare i calci di rigore. Decisivo è dir poco.

° Maksimovic 7: il serbo ormai è diventato affidabile e forma una coppia davvero solida con Koulibaly. Ha acquisito sicurezza, nessuna sbavatura durante il match.

° Koulibaly 6,5 :Ottima la prova del senegalese che sembra essere ritornato ai livelli dei tempi di Sarri e non solo. Sicurezza e padronanza del palleggio da dietro, anticipi sempre perfetti.

Mario Rui 6: il terzino portoghese ha difeso bene nel primo tempo, presente anche in sovrapposizione. Un pò nervoso nel secondo tempo, motivo per il quale è stato sostituito da Gattuso.

° Di Lorenzo 6: buona prova per lui, attenta soprattutto in fase difensiva. Meno propositivo del solito in fase d’attacco, ma il suo lo fa come sempre.

° Demme 6,5 :dopo la prova un pò opaco di sabato sera contro l’Inter, è tornato il Demme dei tempi pre-covid. Pilastro del centrocampo e capace di far ruotare molto bene la squadra stasera.

°Fabian Ruiz 6 :lo spagnolo non brilla nella notte dell’Olimpico ma fa un buon lavoro anche in fase di interdizione.

°Zielinski 6,5 :ottima prova del polacco che ha disputato un ottimo primo tempo. Abbaglianti come sempre le sue finte e cambi di gioco sempre molto precisi. Giocatore che rimane importante nell’economia del centrocampo azzurro.

°Callejon 5,5 :opaca la prova dell’esterno spagnolo, due errori in fase di disimpegno che potevano costare caro al Napoli. Solito buon lavoro in fase di ripiegamento.

°Insigne 6: il capitano azzurro si è mostrato timido nelle prime fasi della partita, più voglia di intraprendere nel secondo tempo. Partita equilibrata, senza eccedere.

°Mertens 5,5: il bomber belga ha accusato probabilmente l’infortunio che l’ha tenuto in dubbio fino all’ultimo, stranamente impreciso e poco servito nel corso della gara.

° Dal 67′ Politano 6: non male il rendimento dell’ex Inter, entra bene in gara e raramente sbaglia. Preciso nei passaggi e galoppa sempre sulla fascia.

°Dal 67′ Milik 6: il numero 99 azzurro entra bene in partita e fa reparto quasi da solo. Sbaglia un goal che sa di rigore in movimento, ma si riscatta con il rigore decisivo.

°Dal 80′ Allan 6: il brasiliano entra e cerca di dare sostanza al centrocampo, facendo rifiatare Fabian Ruiz e mostrandosi comunque pronto a combattere.

°Dal 80′ Hysaj 6 : l’albanese fa il suo compito bene e cerca anche di osare portandosi in fase offensiva, sostiene varie azioni.

°Dal 87′ Elmas 5,5 :gioca pochi minuti ma rischia di decretare la vittoria azzurra sul finale con una grandissima occasione, sventata da uno dei diversi miracoli di Buffon.

°Gattuso 8 : il primo a crederci sempre, non mollando mai di una virgola. Guerriero dentro e fuori dal campo, il discorso finale è da brividi. La vittoria è tutta sua e della costanza dimostrata nel ricompattare un gruppo disintegrato dalla questione ammutinamento post Salisburgo. L’abbraccio con il presidente è da tenere impresso nella mente, simbolo di un rapporto che è diventata ancora più forte.