Pagelle MN – È tornato Mertens! Male Manolas, Insigne capitano vero

Il Napoli di Gattuso conquista la sua terza vittoria in campionato contro una Samp molto ostica. Il parziale di Marassi dice che gli azzurri si sono imposti per 4 a 2 sui blucerchiati; di seguito, le pagelle del match:

MERET 6 – L’estremo difensore azzurro non ha più il posto assicurato con Gattuso e forse questo gli ha tolto un po’ di serenità. Questa sera subisce due reti difficili da evitare: l’eurogoal di Quagliarella e il rigore di Gabbiadini

HYSAJ 6 – Gara in chiaroscuro dell’albanese, che alterna giocate difensive di qualità con errori più che evitabili. È anche la sua scivolata che permette a Quagliarella di siglare l’ennesimo (fantastico) goal dell’ex ai danni del Napoli

MANOLAS 5.5 – Partita tutto sommato attenta da parte dell’ex Roma, macchiata però dall’intervento maldestro che causa il rigore del pareggio Samp. Fase di impostazione rivedibile

DI LORENZO 6.5 – Si sta ambientando gradualmente nel ruolo di centrale di difesa, se continua così Koulibaly può recuperare con calma. Buona prestazione condita dall’assist per il 2-0 di Elmas

MARIO RUI 6 – Oggi particolarmente nervoso, lotta con caparbietà su ogni pallone e si propone spesso in avanti. Dalle sue parti pochi pericoli

ELMAS 6 – Paradossalmente, il goal sembra quasi la “nota stonata” in una gara tutt’altro che giocata bene. Decisivo si, ma troppo confusionario ed impreciso in mezzo al campo (dal 79′ POLITANO s.v.)

LOBOTKA 6 – Parte bene smistando numerosi palloni in mediana, cala col passare dei minuti (dal 61′ DEMME 7 – Onora la memoria del primo goal in maglia azzurra di Diego Armando Maradona, proprio contro la Samp, segnando la rete del fondamentale vantaggio per i suoi. Sicuramente un ottimo impatto sulla gara e sul Napoli in generale il suo)

ZIELINSKI 6 – Sembra un altro giocatore rispetto a qualche mese fa, entra subito nel vivo del gioco servendo un assist al bacio per Milik, poi si defila progressivamente dal gioco

CALLEJON 6 – Gara di sacrifico per il numero 7, più di quantità che di qualità. A centrocampo dà sempre una mano in fase di costruzione, ma in avanti deve essere più decisivo (dal 73′ MERTENS 6.5 – Il goal che ha chiuso virtualmente il match ormai mancava da tanto, troppo tempo per un giocatore delle sue qualità (vuoi per infortunio o per una condizione mentale non idonea). Che possa mettersi alle spalle questo periodaccio e tornare ad essere l’arma in più di questo Napoli?

MILIK 7 – Oltre alla bellissima girata di testa che apre le danze al 3′ (ci riproverà poi qualche minuto dopo, ma con meno fortuna), si rende spesso utile in fase di palleggio con sponde preziose per i compagni. In avanti tiene sempre in apprensione i difensori avversari

INSIGNE 6.5 – Che il Capitano sia tornato è ormai acclarato, e lo sta dimostrando con qualità ed impegno partita dopo partita. Anche oggi si è dimostrato prezioso in ogni fase del gioco, aiutando la squadra in copertura e cucendo il gioco sulla sinistra

GATTUSO 8 – Ringhio ha completamente rivitalizzato un gruppo che sembrava ormai alla deriva, e anche oggi si è vista la sua mano. Nonostante le disattenzioni sui goal avversari, abbiamo visto una squadra cattiva e determinata, che lotta su ogni pallone e prova a concretizzare tutte le occasioni che gli si presentano. Azzeccatissimi i cambi