PAGELLE MN – Il muro dei miracoli regge: il Napoli pareggia ad Anfield!

Dopo tutte le vicende e il novembre nero per il Napoli, gli uomini di Ancelotti pareggiano ad Anfield con il Liverpool campione in carica. Un primo tempo combattuto, nella ripresa i partenopei reggono e rischiano poco.

Meret 6,5: Nel primo tempo salva su Milner. Ottimo nelle uscite, che bloccano le offensive dei Reds. Su una palla alta si fa scappare il pallone, ma l’angelo della serata è Koulibaly che cancella la sua sbavatura salvando sulla linea il tiro di Firmino. Non può nulla sul colpo di testa di Lovren. SICURO!

Di Lorenzo 6,5: Quattro anni fa giocava nel Matera, oggi è titolare contro i campioni della competizione. Merita questo ragazzo, che non trema davanti a Robertson e Manè. Ci sta soffrire contro due campioni di questo calibro, ma la frustrazione dello scozzese a fine partita, fa capire che il terzino azzurro è un avversario ostico da affrontare sia in zona difensiva che in quella offensiva. C’è anche l’assist per lui. ESPERTO!

KOULIBALY 8: Indossa la fascia da capitano e dimostra il suo talento infinito. Migliore in campo insieme al suo compagno di reparto. Blocca tutto, rischia su Salah, ma deve dopo l’esperienza dell’anno scorso! Mané, Salah e Firmino non hanno segnato tra andata e ritorno e non sono molte le squadre che possono raccontare questa storia. BENTORNATO KALIDOU!

MANOLAS 8: E’ tornato in tempo e forma la coppia giusta con Koulibaly. Attento e sempre pronto quando il centrocampo viene saltato. Non fa respirare gli avversari che non hanno il tempo di pensare. Da qui deve ripartire la difesa azzurra. AL MOMENTO GIUSTO!

Maksimovic 7,5: Grande gara anche per l’ex Toro, che non sfigura vicino ai suoi compagni. Preciso sulle palle aeree e nelle chiusure su Mané. Da sottolineare una sua uscita dall’aerea a cinque minuti dalla fine portandosi dietro due giocatori avversari. Da esubero a giocatore affidabile nel giro di un anno e mezzo. RITROVATO

Mario Rui 6,5: Anche lui ritorna e compie una buona partita. Quest’anno prende sempre con il tempo giusto Salah e soffre poco dalle sue parti. Meno propositivo questa sera in fase offensiva, ma per oggi va bene così. PROMOSSO!

ALLAN 8: Se non fosse abbastanza chiaro ce ne era solo uno in campo! Ringhia, recupera e si concede anche qualche dribbling. Pressa senza sosta, mantiene bene davanti alla difesa ed è l’ultimo a smettere di correre. Il Napoli ha bisogno di questo calciatore che questa sera, dopo tutti gli avvenimenti di questi giorni, ha risposto da vero campione. IMPECCABILE

Fabian Ruiz 6,5: Primo tempo al di sotto delle aspettative, nella ripresa cresce e anche tanto. Sarà l’unico che proverà a far girare la palla in un secondo tempo dove il Liverpool attacca senza sosta. Il talento c’è, bisogna essere più continuo. PRECISO

Zielinski 6,5: Una partita da incorniciare. Fa poche giocate, ma non le sbaglia e si trova sempre al posto giusto. Corre anche in difesa e si fa trovare in attacco, non sempre premiato dai compagni. Lascia il campo solo quando la batteria si scarica, ma questo è il giocatore che conosciamo. TRATTORE (Younes s.v.: entra a cinque minuti dalla fine, non riesce a lasciare il segno)

Lozano 6: Non esiste nota negativa stasera, pareggiare ad Anfield non è roba da tutti. Dopo il gol non arrivano tanti palloni in profondità, e quando la partita diventa più fisica, lui può fare ben poco. Sta crescendo e i primi frutti cominciano a vedersi. CONTINUA COSI’ (Llorente 6: Da apprezzare il suo ritorno nella propria area recuperando un pallone pericoloso su Manè. Salta di testa, vince qualche contrasto, ma il Napoli non attacca più e si trova in mezzo all’onda rossa)

Mertens 7: Il campione è quel giocatore che ti cambia la partita con una giocata in un momento difficile. E’ la descrizione di quello che succede al minuto ventuno del primo tempo: lancio di Di Lorenzo, che il belga chiama con un ottimo scatto, aspetta il rimbalzo giusto e trafigge Alisson con un ottimo diagonale. Recupera e combatte, suda la maglia fino all’ultimo minuto che rimane in campo. Due gol in due partite in questa Champions al Liverpool. SENZA PAURA (81′ Elmas 6,5: entra bene in campo, lascia il segno ed in dieci minuti si propone e difende a dovere, bloccando il neo entrato Alexander-Arnold.)