PAGELLE MN: Arek non si ferma più! Meret protagonista in negativo

Termina fra le polemiche Napoli-Atalanta, gli azzurri di Carlo Ancelotti si fanno rimontare per due volte: a Maksimovic e Milik rispondono Freuler e Ilicic, il risultato è di 2 a 2. Queste le pagelle secondo la redazione di MondoNapoli:

MERET 5: La saracinesca del Napoli non è in serata, su di lui pesa il primo gol dell’Atalanta non trattenendo il tiro di Freuler, dopo una perfetta triangolazione dei nerazzurri. In pieno recupero cerca di farsi perdonare salvando il risultato su un tiro di Ilicic.

KOULIBALY 5 Anche per il gigante azzurro la serata non è delle migliori: cerca di coprire al meglio la sua posizione ma purtroppo per lui è partecipe, in negativo, in entrambi i gol dell’Atalanta.

MAKSIMOVIC 6.5: Primo gol in campionato per il serbo, che insacca in porta la palla perfetta di Josè Callejon al 16′ per il vantaggio iniziale del Napoli. Messo in difficoltà dalle triangolazioni dei nerazzurri, in coppia con Koulibaly cerca di tappare al meglio le sbavature.

LUPERTO 6: In piena emergenza difensiva, Carlo Ancelotti lo schiera sulla fascia sinistra: soffre inizialmente le percussioni di Hateboer, recupera nel corso della partita svolgendo diligentemente il compito affidatogli da Ancelotti. In crescita il ragazzo, ormai ex Primavera azzurra.

DI LORENZO 5.5: Il giovane terzino azzurro, dopo le eccellenti prestazioni, questa sera ha brillato meno: non propositivo come suo solito sulla fascia.

ALLAN S.V: Il centrocampista brasiliano è costretto ad uscire dal campo dopo appena 7 minuti, al suo posto Piotr Zielinski. Seguiranno aggiornamenti riguardo le sue condizioni.

CALLEJON 6.5: Il Caballero triste è il trascinatore di questo Napoli, suo l’assist al per la testa di Maksimovic per il vantaggio iniziale. Nel secondo tempo, dopo il pareggio dell’Atalanta che aveva destabilizzato i suoi compagni, con le sue accelerazioni, sterzate, fa capire a tutti che bisogna lottare e sudare per il risultato. Tra i migliori degli azzurri, manda da una parte all’altra della sua zona Marten De Roon, che riesce a fermarlo solo stendendolo ripetutamente.

RUIZ 7: Fabian è uno dei migliori talenti di questo Napoli, e questa non è una novità: con la sua eleganza, duttilità tattica, tecnica, riesce a gestire il centrocampo azzurro al meglio. Regala spettacolo ai tifosi partenopei con numerose giocate da puro fuoriclasse, inoltre è suo l’assist, con una passaggio geometricamente perfetto, per il gol di Arek Milik.

INSIGNE 6: Lorenzo nel primo tempo sembra essere in una di quelle ‘grandi’ partite: si trova a meraviglia con Josè Callejon, ripetendo più volte la classica giocata che li ha contraddistinti negli anni di Maurizio Sarri, partecipando anche all’azione del vantaggio iniziale di Maksimovic. Cala leggermente nel secondo tempo, provando comunque a rendersi protagonista con i suoi tiri a giro.

LOZANO 6: L’attaccante messicano è più in palla rispetto le prestazioni precedenti: si fa vedere, aiuta i compagni, e con la sua velocità mette in difficoltà la retroguardia nerazzurra.

MILIK 7.5: Arek Milik non si ferma più! Dopo i primi gol contro il Verona, l’attaccante polacco non ha intenzione di smettere di segnare: prima due legni (uno per tempo), poi con un perfetto passaggio di Fabian Ruiz, la prima punta del Napoli salta il portiere avversario e insacca la palla in rete per il 2-1 momentaneo al 71’. È lui, ancora una volta, il migliore del Napoli.

ZIELINSKI 6: Sostituisce l’infortunato Allan, entrando e dimostrando il suo solito carattere. Partita diligente per il centrocampista polacco.

MERTENS 6: Inizialmente lasciato in panchina, entra e prova a rendersi protagonista con le sue fiammate, provando subito a servire un assist per Lorenzo Insigne che con il suo tiro a giro sfiora la traversa.

LLORENTE S.V: Entra al posto di Arek Milik a pochi minuti dal termine. Da segnalare un possibile rigore su di lui, che il Var non concede.