PAGELLE MN – Insigne inventa e rifinisce, Hamsik ad un passo dalla storia. Male i centrali

Il Napoli si impone al Bentegodi di Verona per 3-1 grazie alla reti di Insigne, Hamsik e Zielinski. Queste le pagelle:

Reina 6,5 – Sullo 0-0 salva il risultato con un grande intervento su Inglese. Non può nulla sul gol di Meggiorini. Attento.

Hysaj 6,5 – Parte molto bene, accompagnando più volte l’azione come gli chiede Sarri. Nel finale soffre molto il ritmo del Chievo che attacca da tutte le parti, ma regge bene l’urto. Positivo.

Maksimovic 5- Altra prova negativa. Parte bene, gestisce il pallone con serenità e calma. Poi perde la bussola nel secondo tempo, dove commette diversi errori da matita rossa. Ingenuo.

Koulibaly 5- Sicuramente il peggiore: regala la cavalcata a Meggiorini per il gol della bandiera, poi continua il pomeriggio horror con errori a ripetizione. Spaesato.

Ghoulam 6- Spinge tantissimo, si sovrappone, crea superiorità. Benissimo in fase offensiva, molto meno in quella difensiva, dove dalla sua parte arrivano tutti i pericoli. Così così.

Allan 6- Gioca una buona prima parte di gara, dove pressa alto e aiuta l’azione partenopea. Poi è costretto ad uscire per problemi muscolari. Dal 41′ Zielinski 7- Uno dei migliori in assoluto. Solita classe palla al piede, rifinisce per i compagni e trova anche il gol grazie ad una deviazione. Di classe superiore.

Jorginho 5,5- Fatica ad entrare in partita all’inizio, sembra quasi aver perso la propria condizione ed intesa con i compagni. Gioca palloni in maniera molto semplice e cala col passare del tempo. Confuso.

Hamsik 7- Solita prestazione del capitano azzurro da leader. Segna, dirige l’orchestra azzurra e avvicina la storia. Fra poco potremmo chiamarlo Leggenda.

Callejon 6,5- Tanta sostanza oggi, corsa e grinta al servizio dei compagni. Meno lucido in avanti ma è comunque sempre presente. Instancabile.

Pavoletti 5,5- Lotta, prova a crearsi spazi e pericoli. Non demerita ma comunque da lui ci si aspetta di più. Dal 71′ Milik 6- Entra molto bene in partita e sfiora il gol che lo avrebbe riconsacrato. Pronto.

Insigne 7- Inventa il gol che sblocca il risultato e mette la gara in discesa con una perla di rara bellezza. E’ sempre presente in ogni azione azzurra. Il magnifico. Dal 79′ Giaccherini 6- Trova anche il gol del poker ma gli viene ingiustamente annullato. Meriterebbe forse più spazio.