Moviola MN – Al limite i gol di Emreli e Lozano, tanti dubbi sul rigore di Zielinski

Il Napoli si è preso la vetta del girone in Europa League grazie alla vittoria per 1-4 ai danni del Legia Varsavia. Nell’arco dei 90 minuti sono stati assegnati ben due calci di rigore agli azzurri, analizziamo nel dettaglio l’arbitraggio del belga Lawrence Visser:

Minuto 10: il Legia passa in vantaggio

Dopo soli 10 minuti il Legia sblocca la partita. Segna Emreli su assist di Mladenovic, tenuto in gioco al limite da Rrahmani sul tocco di Josue.

Minuto 28: silent check del VAR dopo una punizione di Zielinski

Quasi alla mezz’ora Zielinski calcia in porta su punizione trovando la deviazione in angolo della barriera. Non ci sono replay, il VAR effettua un silent check per un possibile tocco di mano (la barriera era posizionata in area di rigore) che evidentemente non c’è.

Minuto 49: primo rigore per il Napoli

In apertura di ripresa il Napoli arriva all’interno dell’area dopo una bella azione con Zielinski che al momento della conclusione va a terra dopo un contatto con Josue. Sembra un contatto spalla-spalla, la giustificazione alla decisione dell’arbitro sta nel fatto che l’intervento abbia ostruito la progressione e il tiro del polacco. Rigore comunque generoso che poteva anche non essere concesso; non può intervenire il VAR perchè da regolamento si tratta di una situazione giudicabile dall’arbitro in campo. Segna lo stesso Zielinski per l’1-1.

Minuto 52: Petagna calcia in porta dopo una trattenuta, l’arbitro lascia correre

Poco più tardi Petagna arriva davanti al portiere e calcia ostacolato da Wieteska. Dal replay si vede come l’attaccante azzurro venga evidentemente trattenuto dal suo avversario, forse questa situazione era punibile anche più della precedente con il penalty.

Minuto 54, 68 e 73: ammoniti Elmas, Jedrzejczyk e Miszta

Tre ammonizioni nel giro di 20 minuti (e poi arriverà anche la quarta). Tocca prima ad Elmas, per un intervento in ritardo su Ribeiro, poi a Jedrzejczyk, che stende Lozano in corsa, e infine al portiere Miszta, per perdita di tempo su rinvio dal fondo.

Minuto 74: secondo rigore per il Napoli e giallo per Josue

Ad un quarto d’ora dal termine è ancora Josue a determinare un rigore per il Napoli. Il giocatore del Legia cerca di spazzare il pallone in rovesciata ma colpisce Politano che cercava di rubarglielo. Penalty stavolta netto, giallo per il centrocampista e trasformazione di Mertens per l’1-2.

Minuto 78 e 90: segnano Lozano e Ounas

Nel giro di 12 minuti il Napoli chiude la partita. L’1-3 porta la firma di Lozano, posizione al limite ma regolare sull’assist di Petagna, a sua volta in gioco sul tocco in verticale di Mertens; il poker finale porta la firma di Ounas dopo un’azione individuale.

Di seguito le valutazioni finali di MondoNapoli:

Arbitro – Visser 5.5: Quasi uno scambio di rigori tra Zielinski e Petagna. Direzione molto buona nel complesso ma restano parecchi dubbi sul primo penalty fischiato.

Assistenti e VAR 6.5.

Articolo precedenteLegia Varsavia-Napoli. Le pagelle di MN. Zielinski fulcro offensivo. Un premio all’impegno per Lozano
Articolo successivoOunas: “Ho trovato il gol senza pensarci. Spalletti è un grande mister!”