Moviola MN – Bene Irrati ma c’è qualcosa da rivedere in Napoli-Juventus

Il Napoli batte la Juventus in una partita che non si è lasciata dietro particolari polemiche dal punto di vista arbitrale. Analizziamo nel dettaglio la direzione del signor Irrati:

I gol

Partiamo dalle tre reti segnate. Al 10′ sbloccano i bianconeri con Morata, che sottrae regolarmente il pallone a Manolas per poi battere Ospina; al 57′ dopo la respinta di Szczesny su tiro di Insigne è Politano a ribadire in gol da posizione regolare, e all’86’ arriva il gol vittoria di Koulibaly con un altro tap-in ma stavolta dopo uno sventurato colpo di testa all’indietro di Kean. La palla non entra sul salvataggio del portiere bianconero, quindi la rete è tutta del difensore senegalese.

Le ammonizioni

Sono tre anche i cartellini estratti dal direttore di gara. Si comincia con Elmas, che stende in scivolata da dietro Kulusevski; poi Locatelli per intervento in scivolata fuori tempo su Anguissa, e infine Lozano, che ferma Chiellini con una trattenuta interrompendo una ripartenza.

Gli episodi

Minuto 33: contatto Osimhen-Chiellini, Irrati lascia correre

Dopo la prima mezz’ora il Napoli reclama timidamente un penalty. Osimhen esce dall’area di rigore per ricevere il pallone e nel mentre viene a contatto con Chiellini andando a terra. La caduta sembra però iniziare prima e soprattutto non ci sono contatti con i piedi, ossia quelli necessari in queste situazioni al limite per assegnare un rigore.

Minuto 48: check del VAR dopo un contatto tra Bonucci e Osimhen

In apertura di ripresa Osimhen cerca la conclusione in area di rigore ma viene fermato senza irregolarità da Bonucci. C’è un silent check del VAR che giustamente non ravvisa nulla al direttore di gara.

Minuto 52: Osimhen giù in area, non è calcio di rigore

Ancora Osimhen protagonista. Il nigeriano va giù in area su cross di Mario Rui, ma non c’è fallo da rigore di Chiellini che usa correttamente il fisico e la spalla.

Di seguito le valutazioni finali di MondoNapoli:

Arbitro Irrati 6.5: Direzione più che positiva, fischia poco e bene. Gestione quasi perfetta di una partita che non è mai facile.

Assistenti e VAR 6.

Articolo precedenteADL e Insigne: segnali di disgelo in vista del rinnovo
Articolo successivoCorbo: “Il cambio di Spalletti Ounas-Elmas ha cambiato la partita”