Moviola MN – Buona la prima per il Napoli, dubbio su un tocco di mano di Alves nell’area del Parma

Riparte anche nella stagione 2020/2021 la nostra rubrica Moviola MN, per analizzare la direzione di gara e gli episodi dubbi nelle sfide che vedono impegnato il Napoli. Proprio ieri l’ex arbitro Nicola Rizzoli ha parlato in un’intervista dei tanti, troppi, calci di rigore concessi durante lo scorso campionato. L’attuale designatore arbitrale ha spiegato che da quest’anno ci saranno “meno rigori leggeri”, e proprio un caso del genere lo riscontriamo in ParmaNapoli, vinta dagli azzurri per 0-2. Ma analizziamo nel dettaglio l’arbitraggio del signor Mariani:

Minuto 3: contatto Lozano-Pezzella al limite dell’area, per Mariani non c’è nulla

Dopo pochi minuti Di Lorenzo effettua un lancio dalle retrovie per lo scatto di Lozano. Il messicano finisce giù al limite dell’area di rigore dopo un contrasto con Pezzella. Il contatto c’è ed inizia fuori area per poi concretizzarsi dentro, ma è davvero molto lieve. Mariani decide di non intervenire, di conseguenza non può farlo nemmeno il VAR poichè non si tratta di un chiaro errore. Decisione comunque più che corretta da parte dell’arbitro.

Minuto 31: il Napoli chiede un penalty per un tocco di mano di Bruno Alves

Alla mezz’ora dopo un tocco di Lozano in area di rigore la sfera sbatte sul braccio di Bruno Alves, ma ancora una volta arbitro e VAR decidono di non concedere il rigore agli azzurri. Il difensore tocca il pallone con il braccio, che è leggermente staccato e si ritrae immediatamente. Rigore quindi giustamente non concesso, a testimonianza del fatto che quest’anno si valuteranno maggiormente le intenzioni del calciatore e il movimento delle braccia, che in questo caso non vanno ad aumentare nettamente il volume del corpo.

Minuto 35: primo giallo del match, se lo prende Demme

Giusta l’ammonizione a Diego Demme, che interviene in scivolata e in ritardo su Kucka impedendogli di sviluppare un’azione offensiva.

Minuto 36: ammonito anche Darmian

Dopo pochi secondi viene ammonito anche Darmian, che interviene fallosamente su Zielinski. Giusto anche qui il provvedimento per il terzino del Parma, che alza troppo la gamba provocando una botta sul fondo schiena all’avversario.

Minuto 54: Cornelius interviene in maniera scomposta su Koulibaly, poteva starci il giallo

Il primo episodio dubbio della ripresa è l’intervento di Cornelius su Koulibaly. L’attaccante danese entra in ritardo e in maniera scomposta sul senegalese che intanto ha già scaricato il pallone sull’esterno. Mariani concede il vantaggio al Napoli ma a fine azione non ammonisce l’attaccante, che forse avrebbe meritato il provvedimento.

Minuto 59: giallo a Bruno Alves

Giusta l’ammonizione a Bruno Alves che ferma Lozano diretto in velocità verso la porta.

Minuto 63: si sblocca l’incontro, segna Mertens

Tutto regolare sul vantaggio di Mertens. Traversone di Di Lorenzo, Iacoponi allontana la sfera sui piedi del belga che la piazza alle spalle di Sepe.

Minuto 73: giallo anche per Pezzella

Dopo 10 minuti anche Pezzella finisce nella lista dei cattivi. L’intervento su Lozano forse non avrebbe meritato il cartellino, ma probabilmente Mariani punisce il giocatore dopo una serie di falli.

Minuto 75: giusta l’ammonizione a Kucka

Due minuti dopo Kucka interviene in gioco pericoloso su Mertens, ammonizione giusta da parte dell’arbitro.

Minuto 77: buono anche il gol di Insigne

Regolare anche la rete di Insigne, tap-in vincente dopo la respinta di Sepe sulla conclusione di Lozano.

Minuto 86: manca un giallo a Manolas

All’86’ Manolas commette fallo nei pressi dell’area di rigore su Karamoh. L’attaccante del Parma salta il difensore greco che lo stende platealmente. Mariani concede semplice punizione agli emiliani, doveva starci anche l’ammonizione.

Di seguito le valutazioni finali di MondoNapoli:

Arbitro Mariani 6,5: Partita piuttosto comoda, ok la gestione di falli e cartellini. Giusto non assegnare i due rigori al Napoli, specialmente nell’occasione del tocco di braccio di Bruno Alves. Dà un segnale importante sulla valutazione dei falli di mano.

Assistenti e VAR 6: Nulla da ravvisare. Al monitor c’è Aureliano che, come già detto, non è potuto intervenire sul tocco di mano in quanto non si è trattato di un chiaro errore.