Moviola MN – Genoa-Napoli, Mariani c’è. Giusto annullare il gol di Elmas, ecco perchè

Ieri il Napoli si è imposto per 2-1 sul campo del Genoa, sorpassando la Roma al quinto posto in classifica e complicando la situazione dei rossoblu che si trovano in zona retrocessione al terzultimo posto. La partita è stata diretta dal signor Mariani della sezione di Aprilia, che nei primi minuti ha dovuto annullare un gol agli azzurri con l’ausilio del VAR. Vediamo nel dettaglio tutte le situazioni dubbie del match del Ferraris:

Minuto 7: gol annullato ad Elmas: decisivo il VAR

Al 7′ il Napoli va a segno con Elmas ma l’arbitro, dopo aver inizialmente convalidato la rete, viene richiamato al VAR e annulla tutto. Sul calcio d’angolo di Insigne arriva la spizzata del macedone che non riesce ad inquadrare la porta. Ma la sfera rimane in campo (altrimenti Mariani avrebbe dato rimessa dal fondo) e Fabian Ruiz la rimette dentro per Maksimovic che svirgola il tiro. La palla dopo un rimpallo con Manolas finisce ad Elmas che insacca. Ma il difensore greco la tocca evidentemente, anche se involontariamente, con la mano. Regolamento applicato alla perfezione: se un gol viene favorito da un tocco di mano, deve essere annullato.

Minuto 13: fallo di Ruiz su Schone, poteva starci il giallo

Dopo pochi minuti Fabian Ruiz perde palla al limite dell’area di rigore del Napoli sul pressing di Schone e va a commettere fallo sul centrocampista avversario. Mariani decide di non ammonire lo spagnolo, anche se in questo caso poteva starci il giallo, perchè l’ex Betis va dritto sull’avversario dopo aver perso palla.

Minuto 17: contatto Mertens-Zapata, non c’è rigore per il Napoli

Passano 4 minuti ed è il Napoli a farsi vedere dalle parti di Perin con Mertens che va giù in area dopo un contatto con Cristian Zapata. Il difensore colombiano anticipa correttamente il suo avversario colpendo la palla, niente rigore per il Napoli.

Minuto 40: manata di Goldaniga su Elmas, ma Mariani non vede

Intorno al 40′ c’è una manata, forse anche volontaria, di Goldaniga su Elmas. L’arbitro Mariani però è girato e non vede, il VAR non interviene in quanto non si tratta di una potenziale espulsione.

Minuto 46 e 49: regolari i gol di Mertens e Goldaniga

Nel recupero della prima frazione gli azzurri vanno in vantaggio con un destro a giro dal limite dell’area di Mertens. Non ci sono dubbi, tutto regolare. Buono anche il pareggio di Goldaniga ad inizio ripresa, di testa su angolo di Schone.

Minuto 51: sospetto fallo di mano in area di rigore azzurra

Dopo pochi minuti il Genoa si appresta a battere un calcio di punizione dalla destra. La sfera arriva al centro dell’area dove Sanabria la colpisce di tacco mandandola fuori. L’arbitro però tarda a far riprendere il gioco perché è in comunicazione col VAR per un sospetto fallo di mano. In marcatura sul numero 9 del Genoa c’è solo Hysaj, che però non tocca mai il pallone. Si riprende infatti con una rimessa dal fondo.

Minuto 66: raddoppio Napoli con Lozano, posizione regolare per il messicano

Al 66′ un gran lancio di Fabian Ruiz pesca Lozano che scatta alle spalle della difesa in posizione regolare e fa 2-1 per i suoi. Tutto regolare anche in questa circostanza.

Minuto 67: presunto fallo di Barreca su Lozano lanciato in velocità

Un minuto dopo lo stesso Lozano viene servito in profondità e cade a terra nello scatto con Goldaniga, ma per l’arbitro non c’è nulla. Dalle immagini si vede come i due giocatori sbraccino entrambi, ma non sembra esserci un contatto con i piedi.

Minuto 71: ammonito Goldaniga

Passano quattro minuti e Mariani decide di ammonire Goldaniga per un intervento falloso su Elmas. Il difensore genoano entra duro sul centrocampista macedone e, nonostante colpisca il pallone, dalle immagini pare che prenda anche il piede di Elmas. Intervento comunque da sanzionare, qualche dubbio sulla scelta di estrarre il cartellino che comunque non è da considerare errata.

Minuto 76: fallo di Hysaj su Pinamonti, l’albanese andava ammonito?

Cinque minuti più tardi Hysaj nel tentativo di colpire il pallone entra a gamba alta su Pinamonti ma l’arbitro fa proseguire perchè la sfera è ancora tra i piedi del Genoa. A fine azione però non arriva nessun cartellino, che in questo caso poteva starci eccome.

Minuto 83: contatto in area Ruiz-Pandev, Mariani lascia correre

L’ultimo episodio da analizzare è il contatto in area di rigore azzurra tra Fabian Ruiz e Pandev. Il macedone entra a gamba alta e va a colpire il pallone, prima di cadere a terra. Anche Ruiz alza la gamba ma l’arbitro è a due passi e decide di non assegnare il penalty al Genoa, probabilmente perché non c’è un vero e proprio contatto falloso oppure perché è prima Pandev ad entrare in gioco pericoloso (in questo caso magari andava sanzionato).

Di seguito le valutazioni di MondoNapoli all’arbitraggio:

Arbitro Mariani 6: Fischia poco e lascia soltanto qualche dubbio sui cartellini. L’unica pecca che gli costa un notevole abbassamento del voto è il non aver visto il tocco di mano di Manolas sul gol di Elmas, anche se poi lo annulla rivedendolo al VAR.

VAR Calvarese 6,5: Giusto segnalare a Mariani fallo di mano sulla rete del macedone, mentre al minuto 51 si valuta un presunto fallo di mano in area di rigore che non c’è.