FIORI DI PRIMAVERA – Umberto Otranto, l’assist-man degli azzurrini

Umberto Otranto, nato a Napoli il 30 maggio del 1998, ha ormai un posto importante all’interno dello scacchiere partenopeo degli azzurrini, giocando da regista nel 4-3-3 di Beoni.
Non molto prestante fisicamente, alto infatti 1.70, di piede destro, ha d’altro canto una grande visione di gioco ed è bravo soprattutto a smistare palle gol per i compagni, complice un’ottima tecnica. La scorsa stagione è stata piuttosto positiva, 30 presenze e sei assist: quest’anno è iniziato ancora meglio, con 12 presenze totali e già quattro assist decisivi.

Il Napoli ha sempre creduto nel suo talento, entrando a far parte della società di De Laurentiis già all’età di nove anni, facendo quindi tutta la trafila fino ad arrivare alla conquista della primavera.

Sogna di giocare ancora a lungo con questa maglia, magari con qualche prestito utile per farsi le ossa come è successo, per esempio, a Lorenzo Insigne.
Il suo obiettivo è e resta, però, quello di giocare al San Paolo, lo stadio che sogna da quando era bambino.