FIORI DI PRIMAVERA – Ecco Lorenzo Riccio, il duttile difensore degli azzurrini

Sarebbe riduttivo definirlo difensore. Lorenzo Riccio, nato a Napoli il 6 giugno 1999, ha fra il suo repertorio balistico proprio la duttilità. Può giocare sia come centrale sia come terzino sinistro, grazie alla velocità che lo contraddistingue, dotato anche di forte sacrificio e tenacia nel voler recuperare palle perse.

Il suo iter con la squadra azzurra è iniziato ben 6 anni fa, quando aveva solo 11 anni. Come tutti ha fatto il suo percorso per raggiungere la Primavera, Giovanissimi e Allievi inizialmente sotto età e poi raggiungendo gli altri coetanei arrivando fino alla final eight.
Quest’anno, vista la concorrenza nel reparto, non è stato sempre titolare ma ha trovato il suo primo gol stagionale in Coppa Primavera giocando tutti e novanta minuti.
Altro passo in avanti nella sua ancora breve carriera lo ha compiuto grazie a degli stage per la Nazionale, sogno di tutti i calciatori che vogliono realizzarsi anche vestendo la maglia del Paese che andranno a rappresentare.

Ovviamente il suo idolo non poteva che essere il forte difensore madridista Marcelo, a cui – con le dovute proporzioni – cerca di ispirarsi viste le simili caratteristiche, divenendo così un difensore completo.
Insomma, grandi ambizioni per un ragazzo di appena 17 anni che avrà ancora tempo per delineare il suo futuro. Seguendo questa strada e anche quella fascia sicuramente le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare.