FIORI DI “PRIMAVERA” – Conosciamo Raffaele Selva, il “falso nueve” napoletano

Raffale Selva è nato a Napoli il 6 giugno 1997, trasferendosi poi a Scampia ove inizierà a dare i primi calci al pallone e incrementando la voglia di fare della sua passione, in un futuro, il proprio lavoro.

Alla tenera età di 5 anni, infatti, ha dato il via alla sua carriera calcistica iscrivendosi alla Boys Secondigliano, una scuola balistica della sua zona.

Ben presto lo scouting del Napoli notò il suo talento, decidendo così di aggregarlo ai giovanissimi quando, ormai, aveva compiuto 11 anni.

La maglia azzurra lo ha accompagnato dunque fin da bambino, riuscendo a salire in Primavera e a figurare fra i tesserati per il secondo anno consecutivo.

Il giovane fantasista napoletano è conosciuto per la grande duttilità, in base al modulo, che lo vede sia trequartista, sia seconda punta e finanche centravanti come “falso nueve”, ruolo in cui attualmente mister Saurini lo vede meglio, anche se non è altissimo, affidandogli la numero 9 in segno di fiducia.

Il suo sogno è di poter calcare grandi palcoscenici, ovviamente con questa maglia: d’altronde sarebbe normale se questo ragazzo ha come fonte di ispirazione e come idolo un certo Lionel Messi. Forti ambizioni, dunque, che solo col duro lavoro potranno realizzarsi e diventare realtà.