FIORI DI “PRIMAVERA” – Scopriamo Emanuel Procida, il veloce esterno della “cantera” azzurra

Emanuel Procida, nato a Vico Equense il 27 marzo 1998, inizia la carriera calcistica a 6 anni nella scuola calcio club Napoli di Castellammare di Stabia, città ove è cresciuto e si è messo in mostra per essere poi selezionato dalla Juve Stabia, squadra in cui ha militato per circa quattro anni. Successivamente è stato notato da Gianluca Grava e da Alberico Turi (responsabili del settore giovanile), i quali hanno esercitato nei confronti del giocatore proveniente dagli Allievi, un prestito con diritto di riscatto, rinnovato poi quest’anno.

Il giovane Procida è un’ala sinistra, che ha però rivestito più ruoli: centrocampista centrale e seconda punta, dunque fa parte del reparto avanzato della cantera azzurra.

Veloce e con una buona capacità di inserimento, ha doti che potrebbero rivelarsi utili in chiave futura. Quest’anno non è ancora riuscito a mettere a segno alcun gol, a causa anche della partenza non proprio positiva degli uomini di Saurini che sono stati eliminati finanche dalla Coppa Italia contro l’Empoli.

La strada però è quella giusta, sperando di diventare sempre più protagonista di questo nuovo Napoli e convincere la dirigenza per una permanenza sicura.