Tare diffidato per «proteste insistenti» verso Di Bello: “Due errori gravi e imperdonabili”

Sia alla fine del primo tempo che alla fine dei novanta minuti, Igli Tare si è fatto sentire con Di Bello, arbitro di Napoli-Lazio. Il ds biancoceleste ha protestato insistentemente, e per questo è stato sanzionato dal giudice sportivo.

Ne ha scritto La Repubblica:

“L’hanno fermato in tempo. Furioso per la direzione arbitrale, Igli Tare a Napoli si è fatto sentire con Di Bello, sia a fine primo tempo che al termine della gara. «Ha protestato insistentemente», il ds della Lazio, sanzionato ieri dal giudice sportivo: ammonizione con diffida. Tare non si dà pace: «Ci si giocava tanto, sono stati commessi due errori imperdonabili (il rigore dell’ 1- 0 e il “mani” di Mertens nell’azione del 2-0, ndr) che hanno deciso una partita appena iniziata. Siamo arrabbiati e amareggiati, ma non molliamo» . La società, attraverso una nota del portavoce Rao, fa sapere «di non voler commentare episodi che sono sotto gli occhi di tutti”.

Articolo precedenteRoma – Gattuso vuole andare via: l’obiettivo è raggiungere la Champions
Articolo successivoRoma – Diritti Tv: aperto il bando per il secondo pacchetto di partite