Gattuso parla ai calciatori: non bisogna piangersi addosso, né avere alibi

Dopo la sconfitta a tavolino contro la Juventus, Gattuso non vuole cali di concentrazione. Contro l’Atalanta sarà indispensabile disputare la migliore partita possibile, e l’allenatore azzurro lo sa bene.

Oggi Repubblica fa il punto sulla situazione dello spogliatoio del Napoli, e rivela come Gattuso sta motivando i calciatori:

“Gattuso sarà dunque costretto a fare i conti con tre emergenze: con una formazione da inventare, il pericolo di un calo di tensione dopo la tempesta dei giorni scorsi e la lunga parentesi senza impegni agonistici. Ma l’allenatore azzurro è un combattente e alla vigilia ha parlato chiaro ai suoi calciatori, spiegando a tutti che il Napoli non dovrà piangersi addosso, né andare alla ricerca di alibi“.