Napoli pronto al piano B: cosa succede se la Serie A non riparte

Gli allenamenti individuali e collettivi dovrebbero riprendere a breve, ma il futuro del campionato italiano pare ancora incerto. Il ministro dello sport, Spadafora, e quello della salute, Speranza, non hanno infatti ancora comunicato un protocollo ufficiale a cui i club dovranno attenersi.

Per questo motivo, come riporta l’edizione odierna de “Il Mattino”, le società stesse cominciano a valutare gli eventuali piani B. Per il Napoli, l’ipotesi più accreditata – nel caso in cui la Serie A non dovesse riprendere – sarebbe quella di partire per Dimaro già a inizio luglio.

Così facendo, la squadra di Gattuso si preparerebbe per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Barcellona. La massima competizione europea dovrebbe riprendere all’inizio di agosto: al momento le date che circolano sono quella del 7 e del 9 agosto.

Articolo precedenteGazzetta – Gattuso ha scelto l’obiettivo per salvare la stagione del Napoli
Articolo successivoSSC Napoli, D’Andrea: “Dopo due mesi perso il grado di allenamento. Muscoli? Sono a rischio, vi spiego”