L’agronomo della Lega Calcio smentisce Ferrero e dà ragione a Sarri

Abbiamo giocato in un campo in pessime condizioni“, con queste parole Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, denunciò le pessime condizioni del manto erboso dello stadio Luigi Ferraris, venendo anche attaccato dal presidente della Sampdoria Massimo Ferrero che accusò l’allenatore di cercare scuse.

Ma oltre al presidente del Genoa, Enrico Preziosi, Sarri ha trovato un prezioso alleato nell’agronomo della Lega Calcio, Giovanni Castelli che intervenuto a Radio Kiss Kiss ha confutato in pieno le dichiarazioni del tecnico: “Il problema del terreno di gioco del San Paolo è in via di risoluzione. Il sole di questi giorni sta riportando il manto erboso alle condizioni ottimale alle quali siamo abituati. Il problema è stato il cambio di stagione, in vista dell’inverno è stata seminata dell’erba che può essere maggiormente resistente in inverno. La mancata irrigazione può sfavorire la prestazione sportiva, perchè la palla corre più velocemente, ma non influisce sulle condizioni del terreno. Sono stato al Ferraris nella giornata di martedì, anche il terreno di gioco di Genova ha avuto gli stessi problemi dell’erba del San Paolo. Questo rallentava molto il pallone nelle ultime”. gare giocate