Il Mattino – Giuffredi e il dialogo con Conte: i punti focali della scelta del capitano

Giuffredi, procuratore di Di Lorenzo, ha parlato con Conte delle motivazioni che hanno portato il capitano a riflettere sul suo futuro a Napoli.

Ne ha parlato a tal proposito stamane Il Mattino: “Giuffredi ha voluto chiarire al tecnico leccese che Giovanni non è un ribelle, non è un traditore. Piuttosto, si sente colpito alle spalle. Ha fatto l’elenco delle ferite aperte: il silenzio del club dopo le insinuazioni di essersi tirato fuori dalla gara con la Fiorentina, dopo che era stato male una notte intera. E quella scelta di Calzona di sostituirlo all’80’ del match con il Lecce per farlo fischiare: nessuno toglie dalla testa del capitano che sia stato fatto apposta. E che sia stato De Laurentiis a volerlo”.

Articolo precedenteGazzetta – Colloquio Napoli – Di Lorenzo senza sviluppi: le parti si riaggiorneranno
Articolo successivoAll in sulla difesa – Hermoso e Buongiorno per un nuovo assetto