Supercoppa italiana, l’avv. Lubrano: “Il Napoli rischia un punto di penalizzazione”

L’avvocato Enrico Lubrano, esperto di diritto sportivo ed ex consulente legale della SSC Napoli, ha rilasciato delle dichiarazioni a Radio Punto Nuovo riguardo le possibili sanzioni in caso di mancata partecipazione del Napoli alla Supercoppa Italiana.

Durante l’ultima Assemblea di Lega, Napoli e Fiorentina hanno comunicato di non voler partecipare alla Supercoppa Italiana che si terrà a Gennaio in Arabia Saudita. Di seguito le dichiarazioni dell’ex legale del Napoli.

Non si può escludere il rischio di penalizzazione per il Napoli in caso di mancata partecipazione alla Supercoppa italiana in terra araba. Chiaramente, dovesse arrivare poi in campionato, si può procedere serenamente a contestarla. Se non si partecipa ad una competizione di campionato o della Supercoppa, la sanzione prevista è di sconfitta a tavolino ed un punto di penalizzazione. Un qualcosa che decadrebbe in caso di cause di forza maggiore, che potrebbe sussistere se si considera la situazione di guerra della vicina Israele e della crisi in Medio Oriente”.

Il legale si sofferma poi sul principio di omogeneità: “E poi c’è da considerare un altro fattore. Il principio di omogeneità poi può aiutare a contestare eventuali punti di penalizzazione in campionato. Questo principio, in parole povere, prevede che la penalizzazione arrivi nella stessa competizione in cui si manifesta la mancata partecipazione. E in questo caso, la sanzione andrebbe applicata alla esistente o alla prossima Supercoppa italiana. Dunque, non in un’altra competizione come il campionato.”

Articolo precedenteImprota: “Ecco perché Semplici è il nome giusto”
Articolo successivoGiordano: “Conte è l’unica soluzione. Il Napoli ha bisogno di grandi figure”