Jacobelli: “Napoli-Juventus sarà una grande partita. In Italia c’è una querelle stucchevole”

Il giornalista del Corriere dello Sport, Xavier Jacobelli, è intervenuto a Radio Napoli Centrale per parlare della sfida tra Napoli e Juventus. Le squadre si presentano al match come prima e seconda in classifica, biglietto da visita eccezionale per la partita.

Ecco le parole del giornalista: “Questa partita può essere un grande spot per il calcio italiano. Il Napoli e la Juventus hanno allestito due formazioni che sono prima e seconda, così come il Milan che è a 7 punti dalla vetta. Per me c’è, da un lato, un Napoli padrone del proprio destino e la Juventus che è risalita in classifica con la migliore difesa del campionato. Ci sono tutti gli elementi affinché sia una grande partita”.

Sulle Milanesi: “Non sarei così pessimista per quanto riguarda il Milan che resta seconda in classifica. La sconfitta in Coppa Italia è stata bruciante a causa della presunzione dei campioni d’Italia. I 7 punti di vantaggio sono un patrimonio per il Napoli che, qualora si imponesse, andrebbe a +10”.

Infine, Jacobelli ha concluso: “Risultatisti e giochisti? Stucchevole è il modo migliore per definire questa querelle che c’è da quando esiste il calcio. A me piace il calcio d’attacco, mi piace quello del Napoli che definisco scintillante e proteso al divertimento del pubblico, oltre che dei suoi interpreti. Critiche ad Allegri? Non sono soddisfatto del suo gioco tutt’ora. Ma ognuno segue il calcio che predilige”.

Articolo precedenteCori contro il Vesuvio nella gara di Coppa Italia, 8mila euro di ammenda per la Roma
Articolo successivoLa statistica a sorpresa: “La Juventus non riceve un rigore a Napoli dal 1990”