Agostinelli: “Napoli-Juve più fondamentale per i bianconeri. Su Kvara…”

Andrea Agostinelli, ex calciatore e allenatore, ha parlato del Napoli a Radio Marte in occasione di Marte Sport Live: “La stagione del Napoli è straordinaria e sin qui merita tutto quello che ha ottenuto. La vittoria sulla Sampdoria è stata importante, anche se il Napoli non ha giocato in modo straordinario. Ma dopo un mese e mezzo di stop è come se fosse iniziato un altro campionato e quindi è normale non avere una brillantezza ottimale. Va smaltita la preparazione, anche a livello psicologico il Napoli ha bisogno di tempo per tornare quello di prima.

La gara con la Juventus? Non è uno spartiacque, è fondamentale se la Juve perde, ma il Napoli ha due risultati su tre a disposizione. Il pari sarebbe positivo per gli azzurri, non lo sarebbe affatto per la Juve. Si affrontano due squadre importanti, i bianconeri in questo momento non sono belli ma efficaci. Sicuramente affronteranno il Napoli senza lasciare spazi alle spalle per non favorire i contropiedisti azzurri. Allegri sa bene che se la va a giocare a viso aperto rischia di prendere tre gol. Imposterà la gara difensivamente, provando le ripartenze.

Kvaratskhelia appannato? Ci può stare, per i giovani, e io ne so qualcosa, Napoli è un banco di prova molto importante. Più si parla di lui e peggio è, il ragazzo sente la responsabilità di dover essere decisivo e fare la differenza in ogni partita. In ogni caso se gli avversari raddoppiano su di lui si crea comunque un vantaggio per la propria squadra. Spalletti dovrà essere bravo a levargli un po’ di pressione e lo stesso dicasi per tutta la squadra. Il Napoli è primo e ha un margine per poter sbagliare, sono le altre che non possono sbagliare e dunque sono loro a dover avvertire maggiormente la pressione”.

Articolo precedenteScontri tra ultras, la decisione della Giustizia sportiva in vista di Napoli-Roma. Le ultime
Articolo successivoFedele: “La partita con la Samp mi lascia perplesso. Nel Napoli non ci sono rigoristi”