Spalletti in conferenza stampa post partita:”Noi non dovevamo dimostrare niente”

Luciano Spalletti si è complimentato con il suo Napoli dopo la vittoria per 0-2 contro la Sampdoria di Dejan Stankovic. L’allenatore si è espresso così nella conferenza stampa post partita.

Lei aveva chiesto cattiveria e determinazione, le ha viste oggi?
“Noi non dovevamo dimostrare niente. Dovevamo semplicemente vincere la partita. Poteva diventare una partita difficilissima per delle situazioni, il rigore fallito inizialmente in primis. La squadra ha usato la testa molto bene, è stata matura nella gestione della partita. Abbiamo incontrato una squadra ben messa in campo, sono stati ordinati all’inizio e anche dopo in inferiorità numerica senza concederci mai uno spazio. Sono rimasti in partita fino all’ultimo ed entrambe le squadre hanno giocato una buonissima gara, degna di due uomini che ormai non ci sono più ma che ci hanno insegnato tanto. Queste partite per loro (Vialli e Mihajlovic) erano allenamenti, nel senso che davano tutto in qualsiasi situazione si fossero trovati. Il calciatore forte la partita non la perde prima di averla giocata. Loro erano due di questi. Loro la partita la perdevano se tu eri più bravo perché loro non concedevano niente del loro livello di qualità.”

 

Quanto sarà importante il prossimo match contro la Juventus?
“Sarà una partita importantissima ma non determinante. Giochiamo contro una delle squadre più forti e poi si vedrà”.

Articolo precedenteSostituzione Kim: Spalletti ha spiegato l’entità dell’infortunio
Articolo successivoStankovic in conferenza stampa:”Non ho nulla da rimproverare alla squadra. Zanoli…”