I migliori acquisti azzurri del 2022, al terzo posto Jack Raspadori

JANUARY 2022, Giacomo Raspadori, fonte foto www.cronachedispogliatoio.it

L’acquisto più costoso del mercato estivo del Napoli è stato Jack Raspadori, arrivato dal sassuolo con la formula del prestito oneroso a 5 milioni di euro, con obbligo di riscatto fissato a 30 milioni. Il nuovo Mertens dicevano, avrebbe dovuto giocare dietro la punta Osimhen ma si è dimostrato utile in tutte le posizione dell’attacco, da sottopunta a esterno fino a diventare un vero e proprio vice Osimhen dove ha avuto un rendimento incredibile soprattutto in Europa.

Fa il suo esordio da titolare in campionato alla 4^ giornata, schierato alle spalle della punta. Non una partita semplice per il Napoli di Spalletti che non riesce con il suo 4-2-3-1 a far male al Lecce e all’intervallo si ritorna al più collaudato 4-3-3 con Jack che lascia il campo per Zielinski. Poco cambierà e la partita terminerà 1-1 con gli azzurri che trovano il secondo pareggio consecutivo in Seria A.

La svolta per Raspadori, al meno a livello mentale, arriva due giornate più tardi. Si gioca Napoli-Spezia e l’ex Sassuolo parte titolare al posto dell’infortunato Osimhen. Partita bloccatissima, nella quale nessun giocatore del Napoli riesce ad incidere e all’88’ il risultato è ancora di 0-0. Un minuto più tardi arriva la scossa: Lozano appena entrato mette un pallone rasoterra al centro, Gaetano liscia e Raspadori si avventa sulla sfera e deposita alle spalle di Dragowski. Esultanza liberatoria per Jack che va a festeggiare sotto la sua curva il primo gol in azzurro. La partita finirà dopo 5 minuti di recupero 1-0 per il Napoli. Da qui in avanti L’ex Sassuolo acquisterà sempre più fiducia tanto da diventare lui il vice Osimhen.

Ma la miglior versione di Raspadori si vede in Europa dove le difese sono più aperte e consentono maggior fraseggio alla squadra di Spalletti. Segna all’esordio da subentrato alla 2^ giornata di Champions contro i Rangers dopo una splendida triangolazione con Mathias Olivera che chiude la partita e porta il Napoli a punteggio pieno nel girone. La sua miglior prestazione la disputa probabilmente la giornata successiva. Gli azzurri sono attesi dalla delicata trasferta di Amsterdam e Raspadori guida l’attacco azzurro al posto del lungodegente Osimhen. Con una super prova, condita con due gol e un assist, porta il Napoli a 9 punti in tre giornate e in vetta al girone.

Si ripeterà nuovamente nella partita di ritorno dove segnerà un altro goal portando il suo bottino personale a 4 gol in Champions. Con lui in campo il Napoli ha probabilmente giocato uno dei calci più belli d’Europa, elogiato dai giornali di tutta Italia e all’estero. Chiuderà la prima parte di stagione con 5 gol in 17 presenze ma tanta qualità e quantità e una grande importanza nel gioco degli azzurri. Con il rientro di Osimhen i minuti concessogli sono dimezzati ma dopo questa sosta punta a ritrovare il campo e la titolarità. Il più in forma in queste amichevoli invernali con 5 goal in quattro partite è già in clima campionato e il Napoli spera possa diventare sempre più determinante.

Articolo precedenteMN AWARDS – IL MIGLIOR GIOVANE DELL’ANNO
Articolo successivoAcquisti Mancati – Al terzo posto Gerard Deulofeu