Rivelazione del 2022, al quinto posto Juan Jesus, accolto a Napoli con scetticismo ma entrato nel cuore dei tifosi a suon di grandi prestazioni

Il Napoli di Luciano Spalletti nel corso dell’anno 2022 ha trovato in alcuni giocatori che dovevano essere dei semplici sostituti vere e proprie riserve di lusso. Tra questi va di certo citato Juan Jesus, arrivato a Napoli nell’estate del 2021 per volontà del mister toscano, che lo aveva già allenato alla Roma e aveva notato l’enorme professionalità del brasiliano. Il club azzurro non lo ha pagato neanche tanto, poco più di 1 milione di euro lo stipendio che Juan Jesus riceve dalla società del patron De Laurentiis. L’acquisto del brasiliano fa storcere il naso a molti tifosi, che nel corso dell’estate 2021 non vedono arrivare altro oltre a lui. Ma nel corso dei mesi il difensore con la numero 5 si fa trovare sempre pronto, senza mai far sentire la mancanza del difensore titolare che andava a sostituire. Negli anni precedenti all’esperienza azzurra il centrale brasiliano ha giocato soprattutto in Italia dopo aver lasciato il Brasile, sarà infatti l’Inter a portarlo in Italia. Dopo un paio di anni a Milano il centrale passa alla Roma allenata dall’attuale mister del Napoli Spalletti, e qui vi rimane per un paio di stagioni, giocando per lo più da sostituto. Dopo la fine del contratto col club della Capitale però non trova squadra, e per questo il Napoli decide di puntarci, così da avere un sostituto di esperienza sia in campo che a livello internazionale per sostituire Koulibaly o Rrahmani in caso di bisogno. I due centrali non giocheranno molte partite insieme, e molto spesso toccherà al centrale brasiliano partire da titolare, soprattutto nei due mesi in cui Koulibaly parte per la Coppa d’Africa. Anche dopo il ritorno a Napoli del centrale senegalese il difensore ex Roma e Inter si fa trovare pronto quando chiamato in causa e gioca una delle migliori stagioni della sua carriera e gioca ben 28 partita tra Campionato, Coppa Italia ed Europa League, mettendo anche a segni una rete contro la Salernitana. A fine anno il Napoli decide di far scattare il rinnovo per almeno un altro anno, e anche con la cessione di Koulibaly al Chelsea e l’arrivo di Kim in azzurro il centrale brasiliano non cambia il proprio rendimento, e anzi sembra migliorarsi. Nel corso dei primi 3 mesi di questa stagione ha giocato ben 7 partite sulle 21 disputate dagli azzurri, anche grazie all’infortunio del 9 ottobre di Rrahmani. Al fianco di Kim-Min Jae il fidato soldato di Luciano Spalletti non cambia le proprie prestazioni e nonostante qualche piccola svista non fa sentire la mancanza del centrale kosovaro, andando anche a segno contro il Bologna. Il centrale brasiliano nel corso dell’ultimo anno e mezzo è entrato nel cuore dei tifosi azzurri non solo per le sue prestazione nel rettangolo verde, infatti sui social il difensore brasiliano è molto attivo e dimostra sempre il proprio amore per Napoli, e pubblica foto divertenti o didascalie divertenti sotto i suoi post a fine partita in cui scherza con i propri compagni di squadra. Il brasiliano si è preso questo gruppo di ragazzi giovani sotto la propria ala protettiva e da buon veterano li sta aiutando a crescere sempre più per puntare alla vittoria dello Scudetto grazie soprattutto all’entusiasmo ritrovato grazie al popolo napoletano e alla maglia azzurra.

Articolo precedentePeggior Calciatore del Napoli del 2022, al quinto posto: Elmas
Articolo successivoFantacalcio – Serie A, la Flop 11 alla sosta – Reparto Difensivo. Igor, Marlon e un difensore dell’Inter…