Chiariello: “Mentre i giovani talenti venivano strapagati, Giuntoli prese un talentino francese”

Il noto giornalista napoletano Umberto Chiariello è intervenuto a Radio Napoli Centrale per parlare del mercato delle squadre europee.

Ecco le sue parole: Haaland, per esempio, fu pagato furbamente con la clausola, è un vero e proprio caso di calciomercato. Tutti i giovani talenti in giro per il mondo adocchiati dai grandi club sono costati cifre spropositate, poi uno si dice: ma il Barcellona non è a rischio default? Non è stato cacciato il presidente mandandolo sotto inchiesta penale? Ma il Real Madrid non è indebitato fino al collo?”.

“Questi club, compresa la Juventus, sono stati i capigruppo del tentativo di creare la SuperLega. Il Napoli, negli anni passati, ha fatto dei timidi tentativi di prendere dei prospetti: anziché prendere giocatori rodati, nei momenti in cui si cercava di vincere qualcosa di importante. Giuntoli se ne uscì con un talentino francese”.

Sull’operato di Giuntoli: Ounas, sapete quanto è stato pagato? Oltre 10 milioni di euro, senza averne ritorno. Poi ci ha provato di nuovo con un talentino centrocampista, quando c’era Veretout già pronto, eppure ha allungato le mani su Elmas che, finora, non è sbocciato”.

Articolo precedenteSsc Napoli, il report di allenamento del 21 dicembre. Rientra Kim, Demme salta il Lille
Articolo successivoChiariello: “Congiunzione astrale? Un affare così è unico, da studiare”