CorSera – Paglia: “Al Maradona mi sono sentito un cittadino di Serie B…”

L’edizione odierna del Corriere della Sera riporta alcune dichiarazioni rilasciate da Gianfranco Paglia.

Il consigliere del Ministro della Difesa Crosetto ha raccontato della sua disavventura allo stadio Diego Armando Maradona.

Queste le sue parole: “È con profondo dispiacere che evidenzio l’indifferenza politica di chi governa la mia città d’origine. Lo racconto non per me, ma per tutti coloro che come me non possono accedere liberamente allo Stadio Maradona e non possono scegliere di vedere la partita nel posto che ritengono più idoneo, così come avviene in tutte le altre città in Italia e all’estero. A Napoli vi è un unico settore “disabili” dove la visuale è pessima e ci può accedere un esiguo numero di persone. Una premessa va fatta, prima dei lavori allo stadio tutto questo disagio non c’era e normalmente vedevo le partite in tribuna. Una situazione incresciosa che ho vissuto in prima persona per seguire la mia squadra durante la partita Napoli Glasgow Rangers: non ho potuto accedere alla tribuna, nonostante avessi regolarmente acquistato i biglietti per la Posillipo, non ho potuto scegliere la postazione. Non si può più andare in Tribuna Autorità perché la sedia a rotelle crea problemi per la sicurezza. Il Napoli vince la partita ma perde l’umanità”.

Articolo precedenteCronache di Napoli – ADL pronto a rivedere il contratto di Kim, le ultime
Articolo successivoOrlando: “Ho un consiglio per il Napoli, c’è la possibilità di aprire un ciclo”