Sottil: “Napoli? Vogliamo chiudere bene. L’assenza di Kvaratskhelia? Non cambierà niente”

Andrea Sottil, allenatore dell’Udinese, ha presentato la sfida contro il Napoli nel corso della conferenza stampa.

“Napoli? Ci teniamo a chiudere bene. Sappiamo che sarà un avversario difficile. Cercheremo di metterli in difficoltà per come sappiamo fare. Non andremo al Maradona a veder giocare solo loro. Abbiamo armi e qualità, è il nostro modo di pensare e fare calcio”.

“Servirà una performance speciale. Dobbiamo proiettare la determinazione mostrata contro lo Spezia anche in altre partite”.

“Da quando sono arrivato, stiamo costruendo il non arrendersi mai. Domani dovrà essere lo stesso. Dobbiamo giocare come fosse una finale e chiudere da protagonisti, pur restando consci delle difficoltà della gara”.

Spalletti? Lo conosco. È una persona di grande carisma e tenacia. Sa condividere il messaggio di sacrificio. Il Napoli ha lo stesso atteggiamento con tutti: è umile ma con una grandissima qualità. Non a caso è primo. Avere la propria identità è una caratteristica che apprezzo anche io. Ai miei ragazzi dico di giocare al massimo in ogni partita”.

“L’assenza di Kvaratskhelia? È un grandissimo acquisto, a dirlo sono il campo e le prestazioni. Classico attaccante esterno fortissimo nell’uno contro uno, è molto affamato nel voler fare gol, e la fame fa la differenza. Se mancherà però non cambierà nulla, il Napoli ha una rosa competitiva e saprà sostituirlo. Nuytinck? Sta provando ad essere in campo”.

Articolo precedenteSpalletti in conferenza: “Udinese gara difficile. Episodi arbitrali? Non ci riguardano. Kvara sente ancora dolore. Anguissa? Dopo il rinnovo ci siamo parlati…”
Articolo successivoTombolini, ex arbitro: “Fallo di mano di Danilo? È in caduta. Fallo di Bonucci? Si poteva dare una punizione indiretta”