Foschi: “Giuntoli? Un po’ isolato nel modo di lavorare rispetto agli altri DS”

Rino Foschi, ex presidente e direttore sportivo del Palermo, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Punto Nuovo:

“Atalanta e Napoli sono la prova che si può fare calcio con le idee e con la programmazione, non solo con i soldi. Entrambe le squadre hanno un gruppo scout molto importante. Percassi lo conosciamo bene, è un professionista nato e ha portato la Dea in altissimo. Idem De Laurentiis al Napoli: ha creato un gruppo di lavoro straordinario, completando con Giuntoli e Spalletti il percorso di crescita di questo club. Se guardiamo i progetti in toto, l’Atalanta ha un grande settore giovanile, mentre il Napoli lo cura diversamente. La Dea è da 10 e lode in questo. Come idee e come prima squadra, gli azzurri partono da lontano e sono riusciti a fare cose straordinarie. Napoli è una piazza diversa da Bergamo, è molto più importante. Se il Bari salisse in Serie A, ADL venderebbe il Bari perché Napoli è Napoli. Giuntoli? Lo dico da sempre, si è un po’ isolato nel modo di lavorare rispetto agli altri DS. Si affida ancora molto allo scout e De Laurentiis è stato bravo a continuare con lui, dandogli carta bianca. Non si è solo fidato di procuratori e intermediari, ma ha ascoltato molto Giuntoli”.

Articolo precedenteSpalletti allenatore del mese, l’AD spiega il perchè
Articolo successivoTMW – Boseman: “Atalanta-Napoli? Sarà partita con tre o più gol”