Hamsik: “Mi manca Napoli, non perdo una partita degli azzurri. Scudetto? Vi dico la mia”

Marek Hamsik, ex capitano del Napoli e ora calciatore del Trabzonspor, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Dazn. Questo quanto evidenziato dalla nostra redazione:

“Non ho mai smesso di seguire il Napoli. Vedo sempre le partite degli azzurri. Quest’anno e l’anno scorso, sono partiti fortissimi, ma li vedo più convinti dell’anno scorso”. 

Su Kvaratskhelia: “Una sorpresa incredibile, qualcuno lo conosceva. Io non tantissimo, sta facendo delle cose fuori dal comune”. 

Sul centrocampo del Napoli:“Spalletti ha costruito un centrocampo equilibratissimo. C’è Lobotka che smista palloni, gioca semplice, Zielinski fa giocate importanti e Anguissa si inserisce. Molto equilibrato, simile con quello con me, Allan e Jorginho”. 

Ti manca Napoli? “Sì, mi manca un po’ tutto. E’ un mix di cose belle. Dalla gente, dallo stadio, il mangiare. Mi ricordo che la gente si spaventava, poi si innamoravano subito. Sappiamo che a Napoli si vive e si parla solo di calcio

Su Cavani: “Edinson è un professionista incredibile, correva, si allenava in palestra e in campo arrivava sempre prima di tutti. Quando perdeva in allenamento andava fuori di testa. I balletti? Beh, è sudamericano, io c’entro poco! Con lui e Lavezzi abbiamo scritto pagine importanti di questo club. Sono stati anni fantastici”. 

Cosa consiglio alla squadra? Ragazzi andate avanti così…preferisco poi non aggiungere altro (ride, ndr)”.

Articolo precedenteGazzetta – Diversi ballottaggi da sciogliere per Spalletti: i dubbi del tecnico
Articolo successivoGazzetta – Lobotka supera tutti: Spalletti se lo coccola con un soprannome simpatico