Il Mattino – Dotto: “Spalletti non ha l’attitudine alla felicità…”

L’edizione odierna de Il Mattino riporta alcune dichiarazioni rilasciate da Giancarlo Dotto.

Il giornalista e scrittore italiano si è soffermato su Luciano Spalletti e sul sua “mancata attitudine alla felicità”.

Queste le parole di Dotto: “Ti aspetti che in questo momento, con i suoi ragazzi che vincono e divertono, sia euforico e invece prendono il sopravvento i fantasmi del passato e le ingiustizie subite. Lui è legato alla terra e ne ha tratto importanti insegnamenti: sa che le felicità sono effimere. Nella scorsa stagione lui ha autorizzato sogni in una piazza abbastanza sfrenata. E c’è stato un effetto boomerang quando ha raggiunto il terzo posto: la Champions era una tombola e invece sembrò un premio di consolazione”.

E ancora: “Aveva detto che tutti si potevano vendere ma non Koulibaly perché altrimenti si sarebbe dimesso. E invece ha
accettato anche le cessioni di Kalidou e di Fabian, altro giocatore che stimava. Ha creato un perfetto connubio con Giuntoli, che ha trovato un uomo che appare e sparisce nella stessa partita, Kvaratskhelia, di quelli che piacciono a Luciano. Il calciatore totem per lui è Pizarro e lo ha reinventato a Napoli, quel Lobotka che era diventato quasi materia di scarto”
.

Articolo precedenteTuttosport – Oggi esami decisivi per Anguissa, le ultime sulle sue condizioni
Articolo successivoIl Mattino – Insigne e il suo dramma familiare: “Non è facile spiegare…”