Ravezzani: “Operazione dannosa tra Napoli e Juventus, una bomba ad orologeria”

Il direttore di Telelombardia Fabio Ravezzani, è ha parlato a Radio Napoli Centrale, durante la trasmissione Un Calcio alla Radio.  

Le parole di Ravezzani: “Lotta Scudetto? La Juventus non trova una propria identità. Napoli favorita, la Roma non mi convince, direi che se la gioca col Milan. Gonzalo Higuain? L’inizio della fine della Juventus. Il Napoli gli ha dato una bomba ad orologeria, un’operazione dannosa e alla lunga l’hanno pagata, sono stati i prodomi dell’altra operazione scellerata con CR7 disastrando i conti”.

Inter-Barcellona? Ho pensato fosse la partita ideale per l’Inter che si è difesa con attenzione, ha approfittato degli spazi ed ha vinto. La partita decisiva per la squadra e l’allenatore sarà, invece, quella contro Sassuolo“.

“Punti deboli del Milan? Il centravanti. Giroud ha 36 anni e quando l’Inter andava a mille, mi permettevo di dire che Dzeko non ce l’avrebbe fatta a finire il campionato ed è andata così. Origi è un grosso mistero clinico. L’altro punto debole è De Ketelaere che non si capisce bene. Hanno speso la qualunque su questo giocatore e se non cresce, il 9 e il 10 della squadra sono i punti deboli. Punti deboli del Napoli? Non sono in grado di trovarli. A me è parsa una squadra di straordinaria capacità, con un centrocampo favoloso, un attacco fantastico”

Articolo precedentePerillo: “Il Napoli più spettacolare di sempre, in particolare tre calciatori”
Articolo successivoNapoli, parla l’ex agente di Insigne: “Ecco qual è la forza del Napoli”