Krol: “Il grande colpo di De Laurentiis è in dirigenza”

L’ex storico calciatore del Napoli Ruud Krol è stato intervistato a 1 Station Radio, riguardo anche la partita tra Napoli e Ajax.

Di seguito le parole dell’olandese:  “Ho visto un grande calcio ieri, il Napoli è una squadra fantastica. Pensavo che gli azzurri vincessero, ma non in questo modo con una prova perfetta. L’Ajax troverà la forza per rialzarsi. Lancieri sorpresi dal Napoli? Non è possibile una situazione del genere, anche perché gli azzurri si stanno dimostrando impeccabili anche in campionato. La squadra di Spalletti ha espresso un calcio straordinario, sono stati superiori sotto tutti i punti di vista. È importante avere un’identità cosi precisa in Champions. Osimhen non è ancora rientrato e potrà incidere tanto al suo ritorno. Il Napoli ha calciatori straordinari e molto offensivi. Attaccano e difendono tutti insieme, sembra l’Ajax degli anni 70‘”.

La personalità del Napoli ha fatto la differenza ieri?

All’Ajax mancavano calciatori importanti, i quali sono andati via in estate. I giocatori attuali della squadra sono molto giovani; non è stata impeccabile neppure la prestazione di Pasveer, portiere 39enne della squadra. Era impossibile pensare di vincere contro il Napoli ieri, non hanno disputato un’ottima prestazione. È dura per il portiere ricevere sei gol. La rete di Zielinski evidenzia gli errori difensivi dei lancieri, ci sono tanti punti deboli in questa retroguardia, prevenienti dalla giovane età dei difensori. Gli olandesi avrebbero dovuto analizzare maggiormente la forza dei partenopei mostrata in campionato“.

Chi ha stupito maggiormente in questo Napoli?

Ieri sono stati tutti fantastici. Lozano, Raspadori, Lobotka, Zielinski, Anguissa. Anche Meret e Kim hanno offerto una grande prova, è stata una prestazione di squadra. Tanti azzurri possono fare la differenza, ma la vittoria del Napoli è motivata dal lavoro del gruppo. È una squadra pericolosa, tutti possono trovare la strada del gol”.

Si sono affrontate due squadre che si equivalgono nei rispettivi campionati, eppure c’è stata tanta differenza in campo…

Non si possono paragonare due campionati differenti come L’Eredivisie e la Serie A. L’Ajax non aveva la grinta per vincere, non si può perdere in quel modo. I lancieri sono stati arrendevoli, non hanno fatto nulla per impedire agli azzurri di non segnare”.

La società di De Laurentiis ha avuto ragione alla lunga?

Il presidente il grande colpo non l’ha fatto in campo, ma dietro la scrivania: ha ingaggiato un grande direttore sportivo. Giuntoli è molto abile e lungimirante, ha scoperto tanti calciatori di talento. L’operato dello staff tecnico azzurro è stato fantastico“.

Possibilità delle squadre italiane di procedere in Europa?

“Il livello della Serie A si è alzato e lentamente le squadre italiane stanno migliorando anche nelle coppe europee. Il Napoli ha grandi calciatori e può andare avanti, anche se occorre tanta fortuna”.

Favorita per la vittoria dei Mondiali?

“È una lotteria. Il tempo è differente per le tante squadre e i numerosi calciatori. Non è un Mondiale ‘normale’, le nazionali avranno poco tempo per preparare le partite”.

Articolo precedenteDe Luca: “Ieri si è parlato di un record, ma è sbagliato”
Articolo successivoRossi: “Vi svelo il futuro di Raspadori. Su Szoboszlai…”