Libero – Raspadori è il più prezioso della Nazionale, il giocatore del nuovo decennio

Un editoriale di “Libero” elogia il rendimento di Jack Raspadori sempre più leader della Nazionale e del Napoli:

“E’ il più prezioso bene di questa Nazionale. Perché se lo merita. E lo merita perché ha fatto ciò che si chiede ai tanti talenti italiani: forzare il salto in una grande senza aspettare un presunto momento di maturità. Raspadori vuole bene al Sassuolo, lì è cresciuto e ne è diventato capitano, ma in estate si è impuntato per trasferirsi al Napoli. È stato cinico, come è doveroso essere in una carriera ai massimi livelli nel calcio. Ha percepito che, ad 22 anni compiuti e dopo un intero campionato da titolare in serie A, fosse arrivato il momento. In questo momento, l’Italia non può permettersi di lasciare in panchina uno come Jack. Giochi bene o male, segni come contro l’Inghilterra o meno, sia l’attacco a una o due punte, il nuovo centravanti del Napoli dovrebbe essere titolare inamovibile, l’uomo attorno al quale costruire la Nazionale che punta ai Mondiali 2026, quando Raspadori avrà 26 anni, l’età della piena ascesa. È il calciatore del nuovo decennio: brevilineo, ambidestro e pensante. Un appassionato del gioco che non ha problemi a studiare la sua evoluzione, quindi ad adattarsi ai cambiamenti”.

Articolo precedenteImprota: “Spalletti può vincere il titolo, Meret mi ha sorpreso”
Articolo successivoTuttosport – Deulofeu: “Il Napoli può vincere lo scudetto, Juve fuori corsa”