Da promessa a meteora in due stagioni, cosa è successo ad Alex Meret?

Estate 2018, a Napoli arriva un ragazzino inesperto tra i pali. Si chiama Alex Meret, ha 21 anni e finora aveva dimostrato cose interessanti con la Spal, ma niente di più. De Laurentiis decide di puntarci più di 20 mln, costa alle casse partenopee, tutti sono sicuri che il suo acquisto frutterà senza dubbi. L’esperienza azzurra parte malissimo, si frattura l’ulna del braccio sinistro nel suo primo ritiro con la società campana e avrà l’ok medico solo a dicembre. L’8 dicembre 2018, contro il Frosinone, esordisce con la nuova maglia. le sue potenzialità vengono notate da Carlo Ancelotti, il quale spesso e volentieri lo preferisce a David Ospina, anche lui arrivato in estate. Il debutto in Coppa Italia avviene il 29 gennaio del 2019 contro il Milan. La prima presenza europea la gioca contro il Zurigo, nell’andata dei sedicesimi di Europa League. La prima stagione si chiude con 21 presenze tra tutte le competizioni, 14 solo in campionato. Dopo Europa League, Coppa Italia e Serie A, mancava il debutto in Champions League. Arriva anch’esso, al San Paolo (attuale Maradona), il 17 settembre 2019, di fronte c’è il Liverpool. Il risultato è di 2-0 a favore del Napoli. Continua ad essere il titolarissimo con Ancelotti sulla panchina e stupisce tutti per le strabilianti doti da portiere. Il doppio errore, fateli per la sconfitta, contro l’Inter segneranno la sua storia con i campani. Da quella maledetta partita Meret non sarà più lo stesso. La società vive tempi duri per gli scarsi risultati e si inclina il rapporto con Ancelotti. Viene esonerato l’ex Milan. Al suo posto sulla panchina siederà Gennaro Gattuso, visto un po’ l’artefice del declino di Meret. “Ringhio” gli preferisce la maggior parte delle volte Ospina, soprattutto nei match più di spessore. Avrà una buona opportunità nella parte terminale del campionato grazie alle condizioni non perfette del colombiano. Le qualità si continuano a vedere, seppure a tratti, infatti nella partita del 13 febbraio 2021 contro la Juventus si confermerà il protagonista della vittoria sui bianconeri grazie ai molteplici e miracolosi interventi su Cristiano Ronaldo e company. Si conclude pure l’esperienza di Gattuso all’ombra del Vesuvio, ed entra Luciano Spalletti. Risultati? La situazione non cambia. Lo scorso campionato totalizza solamente 15 presenze in tutte le competizioni perché Ospina si prende la scena. Ora dopo una promessa di rinnovo, mai arrivato, sembra all’uscio della porta. Il Napoli lo ha escluso dal progetto e cerca un’intesa con Navas per liberarsi dell’ex Spal. A venticinque anni, Alex Meret appare in un contesto non facilissimo. Le uniche offerte arrivano da club medio – bassi. La domanda è: perché un ragazzo, che poco più di due anni fa compieva miracoli tra i pali, ora commette ingenuità del tutto evitabili? Di chi è la colpa dei mister poco fiduciosi o del portiere non pronto ad una piazza cosi? Sono troppo i quesiti sulla vicenda, la verità è una, vedere una promessa tale essere denigrata e considerata una meteora fa male al cuore.

Articolo precedenteLa Stampa – Il sostituto di Fabian è già in Italia? Il nome spuntato nelle ultime ore arriva dal Torino
Articolo successivoVerona-Napoli, le formazioni ufficiali