Roma – Altobelli: “Se il Napoli vincerà contro l’Inter, cambierà tutto…”

L’edizione odierna del Roma riporta alcune dichiarazioni rilasciate da Alessandro Altobelli.

L’ex attaccante dell’Inter si è soffermato sul big match di sabato tra il Napoli e la squadra nerazzurra, sottolineando l’importanza della partita in chiave scudetto.

Queste le parole di Altobelli: “Questa è una partita chiave per quanto riguarda la vittoria del campionato. L’Inter ha un punto di vantaggio sul Napoli, ma ha da recuperare la gara con il Bologna. Tutto lascia pensare che la squadra di Inzaghi non avrà problemi a battere gli emiliani. Certo che se il Napoli dovesse battere l’Inter allora cambierebbero un po’ le carte in tavola: con il ritorno di Anguissa, di Koulibaly e il recupero a pieno di Osimhen, gli azzurri hanno più possibilità di vincere le partite. La sfida del Maradona
sarà tra la migliore difesa del campionato e il miglior attacco, mi aspetto davvero una bellissima lotta. Lo spettacolo sarà assicurato”
.

Su Spalletti dice: “Conosciamo tutti benissimo quello che ha fatto il mister nella sua carriera. Ero convinto che al suo primo anno a Napoli facesse molto bene. Lui è un grandissimo allenatore, tra i più bravi in circolazione in Italia. Sono convinto che se Luciano avesse tutti i calciatori a disposizione, senza ulteriori infortuni, potrebbe fare addirittura meglio”.

Infine, parentesi su Osimhen: “È tra i più forti attaccanti arrivati in Italia. Il nigeriano, tuttavia, potrebbe fare molto di più. Da quando è arrivato a Napoli ha avuto diversi problemi tra Covid e infortuni. L’attaccante azzurro potrebbe fare più di 20 gol a campionato, ma fino ad adesso non è riuscito ad esprimere tutto il suo incredibile potenziale. Victor ha dei margini di miglioramento incredibili. Se Osimhen riesce a crescere e realizzare più di 20 gol a stagione, il Napoli può diventare una squadra che vince il campionato“.

Articolo precedenteGazzetta – Politano ha l’Inter nel mirino, il suo obiettivo contro i nerazzurri
Articolo successivoCdM – Il Napoli di Spalletti riparte dal centrocampo